Segui Newsitaliane.it su Facebook

Yara, processo d’appello: Bossetti vuole nuova perizia Dna


Condannato in primo grado, fra pochi giorni comincerà il processo d’Appello, nel quale Bossetti ha tutte le intenzioni di ribadire la sua innocenza. Ci dev’essere un’altra spiegazione.

A un anno dalla condanna in primo grado all’ergastolo, venerdì mattina, 30 giugno, al palazzo di giustizia di Brescia si aprirà il processo d’appello a Massimo Giuseppe Bosetti, il carpentiere di Mapello condannato all’ergastolo in primo grado, che, secondo i giudici di Bergamo, ha ucciso Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni rapita venerdì 26 novembre 2010 fuori dalla palestra di via Locatelli a Brembate Sopra e trovata senza vita esattamente tre mesi dopo, il 26 febbraio 2011, in un campo di Chignolo d’Isola.

Sin dal giorno dell’arresto di suo figlio, la signora Ester è stata interrogata sul suo rapporto con Guerinoni: “È stato terribile – ricorda – Ci telefonarono per invitarci ad andare in caserma”. Mi accusa di non aver detto la verità, fin dall’inizio. Marita era già lì. Mi fecero un sacco di domande, alcune riferite proprio a Guerinoni. Mi chiesero se ero stata la sua amante, ma io negai fin da subito. “Sì, lo conoscevo perché mi accompagnava spesso al lavoro, ma tra di noi non ci sono mai stati rapporti”. Sostenendo insomma che il profilo genetico trovato sugli slip di Yara non può che essere il suo. Accuse che Bossetti ha sempre respinto, dicendosi del tutto estraneo ai fatti: a sostenerlo, oltre al suo difensore, anche la moglie che non l’ha mai lasciato da solo. Nelle motivazioni dei giudici si legge che “è ragionevole ritenere che l’omicidio sia maturato in un contesto di avances a sfondo sessuale”. Quel Dna che i giudici hanno definito “assolutamente affidabile” in quanto “caratterizzato per un elevato numero di marcatori Str e verificato mediante una pluralità di analisi eseguite nel rispetto dei parametri elaborati dalla comunità scientifica internazionale”.

Questo sito utilizza i cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e cookies di profilazione di terze parti. Per saperne di più o per disabilitare l'uso dei cookies leggi la nostra "Cookie Policy". Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando lo scroll o cliccando 'Accetto' darai il consenso all’uso di tutti i cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi