Morde al naso il figlio neonato e poi lo scaraventa contro il muro, condannato

Loading...

Morde il figlio di sole 6 settimane al naso e lo uccide.

Doulton Phillips, 17 anni, ha brutalmente ucciso il suo bambino Reggie mordendolo per il naso e poi oscillandolo per una gamba. Tutto questo si è svolto sotto gli occhi della sua compagna, Alannah Skinner, 19 anni, che si è rifiutata di chiamare un’ambulanza per proteggere il suo compagno ed evitare che venisse arrestato.

I fatti risalgono allo scorso anno e pare che il ragazzo fosse sotto l’effetto di alcol e droghe. Al loro ritorno a casa da una festa il 17enne ha affferrato il neonato, lo ha morso sul naso, poi lo ha preso per una gamba e lo ha scaraventato contro un muro causandogli una letale frattura del cranio. La compagna per proteggerlo non ha cercato aiuto e ha lasciato che il piccolo morisse.

Oggi è arrivata la condanna per entrambe: Philips per omicidio e Skinner per negligenza e omissione di soccorso. Come riporta il Sun i genitori sono sembrati disperati in aula ma quanto commessa è stato considerato inaccettabile per i giudici che hanno proseguito con la  sentenza.

Loading...