Scava una buca con gli amichetti e sente sulle mani una strana sensazione. L’assurda verità

Stava giocando con i suoi amichetti sulla spiaggia. Era felice e contento: faceva castelli di sabbia, faceva piste per le biglie e, ovviamente, scavava buche. Non si può stare al mare senza fare una buca. Ma, mentre scavava, Connor Fitz-Gerald ha avuto lo choc più grande della sua vita. Mentre affondava le sue manine nella sabbia, sente qualcosa di strano ma non capisce cosa sia. Così continua a scavare fin quando non capisce che ciò che è seppellito sotto la sabbia è una bambina di 5 anni. Il tunnel che aveva costruito le era crollato addosso e nessuno si era accorto di nulla. Pur provando un misto di stupore e terrore, continua a scavare.

Vede la schiena della bimba e, da quel momento, comincia a scavare tutto intorno. Vuole trovare la testa della bimba. La bimba era stata sotto terra per vari minuti e, quando Connor riesce finalmente a liberare la sua faccia, vede che ha la bocca e gli occhi pieni di sabbia. Era luglio del 2013, il fatto è accaduto sulla spiaggia Marina Dunes e i genitori dei bimbi erano a poca distanza da loro. Quando i bambini che stavano giocando con lui, vedono la bimba sotto la sabbia, scappano terrorizzati. Connor, coraggiosa, la prende in braccio e poi la fa sdraiare.

La bambina è priva di sensi e Connor non sa bene cosa fare. Ma decide di farle la rianimazione cardiopolmonare. Come poi racconterà a KSBW, ha imparato quella manovra guardando la serie televisiva NCIS. Grazie a quella mossa, che si è rivelata azzeccata, Connor riesce a salvare quella bambina che era stata seppellita sotto la sabbia e non riusciva a respirare. Se non fosse arrivato Connor, il finale di questa storia sarebbe stato tragico. Alyssa, è questo il nome della bimba, gli deve tutto. Il padre di Connor è molto fiero di suo figlio: è un bambino saggio e coraggioso e si è comportato come un ometto. Grazie al suo intervento quella bambina non è morta. Bravissimo!

E meno male che Connor ama le serie tv: guardandole ha scoperto come si pratica il massaggio cardiaco e ha salvato una vita. E se non si fosse trovato lì in quel momento? E se avesse fatto il bagno invece di fare le buche? Probabilmente Alyssa ora non sarebbe su questa terra. Quando Tim, il padre di Connor, da lontano, ha visto la scena, è intervenuto, così il padre di Alyssa che immediatamente ha chiamato il 911. Dopo pochi minuti è arrivata l’ambulanza ma, se Alyssa è viva, il merito è di Connor e del suo sangue freddo. Una bella storia che ha qualche anno ma che vale la pena di raccontare di nuovo. L’abbiamo letta su The Epoch Time e abbiamo avuto voglia di raccontarvela.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *