Segui Newsitaliane.it su Facebook

Abusi sessuali su giovane studentessa, arrestato professore del Massimo di Roma


Ancora storia di violenza nel nostro paese e questa volta avvenuta a Roma. Per due mesi avrebbe abusato di una studentessa minorenne e per questa ragione un insegnante di 53 anni è stato arrestato a Roma in seguito alla denuncia dei genitori della ragazza. Dopo aver intercettato alcuni sms sul telefono della figlia, i genitori insospettiti pare siamo riusciti a scoprire che la stessa fosse vittima di abusi sessuali. Queste violenze pare siano avvenute nell’aula dove il professore in questione dava le lezioni private. Ebbene sì, sembra che il professore abbia approfittato delle ore in cui dava lezioni private per poter abusare della studentessa minorenne. Per questo motivo il professore direttore dell’Istituto Massimo di Roma scuola fondata nel 1551 della compagnia di Gesù è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale.

A fare scattare le indagini è stata la denuncia dei genitori della ragazza insospettiti dello Strano comportamento a scuola e anche nei loro confronti sono arrivati a scoprire che da due mesi Purtroppo la figlia era vittima di abusi sessuali. Le avance da parte del professore erano iniziate lo scorso mese di ottobre proprio quando la ragazza ha iniziato a prendere le ripetizioni, poi dopo mesi di terrore tutto è finito Grazie proprio ai genitori che hanno visto dei cambiamenti drastici nei comportamenti della giovane, sia nei loro confronti che anche a scuola.

In seguito alla denuncia su delega del sostituto procuratore  la giovane è stata ascoltata in udienza protetta a Piazzale Clodio, un colloquio nel corso del quale la stessa ha confermato le violenze. Ulteriori indagini hanno permesso anche ai destinatari di poter verificare l’attendibilità delle parole della quindicenne e più nello specifico è stato L’analisi dei tabulati dei telefonini che ha permesso agli inquirenti di arrestare il docente con l’accusa di atti sessuali con minorenne. “L’Istituto sta apprendendo solo ora fatti che ignorava e rispetto ai quali, ove fossero accertati, è parte offesa e quindi, in un eventuale processo penale, si costituirà parte civile. Dal punto di vista disciplinare, azionerà nei confronti del docente il procedimento disciplinare imposto dalla legge per accertare i fatti anche sotto questo profilo, che è quello che rientra nella sua diretta responsabilità”, annuncia l’Istituto Massimo dove l’insegnante arrestato per anni è stato responsabile del doposcuola e vicepreside.

L‘Istituto in questione ovvero l’istituto Massimo che si trova all’EUR è particolarmente noto perché trattasi dell’Istituto dove si sono diplomati, economisti, politici e personaggi dello spettacolo nonché professionisti della capitale. Purtroppo però non si tratta dell’unico caso di violenza avvenuta all’interno degli istituti scolastici. Ricordiamo ad esempio il caso analogo avvenuto nell’istituto il Tasso un Liceo Storico della capitale dove un professore di storia e filosofia rischia il processo per essere stato accusato di molestie sessuali nei confronti delle alcune sue studentesse.

Questo sito utilizza i cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e cookies di profilazione di terze parti. Per saperne di più o per disabilitare l'uso dei cookies leggi la nostra "Cookie Policy". Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando lo scroll o cliccando 'Accetto' darai il consenso all’uso di tutti i cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi