Segui Newsitaliane.it su Facebook

Afghano di 18 anni muore schiacciato dal camion sotto il quale viaggiava


Davvero una brutta fine quella fatta da un ragazzo di 18 anni afgano morto dopo essere stato letteralmente schiacciato dal camion sotto il quale viaggiava nel tentativo di raggiungere il Nord Europa. Stando a quanto riferito sembra che il giovane fosse partito dall’Afghanistan un paese che purtroppo da tanti anni ormai è devastato dalla guerra ed era in transito dalla Grecia da dove Molto probabilmente è partito e poi rimesso in viaggio. Quello dei migranti sembra essere al giorno d’oggi e più che mai un argomento piuttosto infuocato, Soprattutto dopo la decisione del Ministro Salvini di chiudere tutti i porti italiani per non accogliere più alcun barcone.

Purtroppo questa gente viaggia su dei barconi fatiscenti che molto spesso vengono inghiottiti dal mare non riuscendo nemmeno a raggiungere la destinazione tanto sognata. Il giovane diciottenne di origini afghane è stato ritrovato nella tarda serata di domenica a Falconara un quartiere di Villanova in condizioni davvero disperate dopo essere stato travolto dal camion sotto il quale viaggiava aggrappato, per cercare di raggiungere molto probabilmente il Nord Europa. Si sa solo come già detto che il giovane fosse partito dall’Afghanistan qualche mese fa ed era riuscita ad arrivare in Grecia dove avevo ottenuto anche un documento di protezione internazionale.

La scorsa domenica il suo corpo era stato notato da alcuni automobilisti in transito lungo la via Flaminia ed era Riverso per terra sul ciglio della strada letteralmente immobile, Sembrava quasi morto ma i sanitari del 118 poi siano riusciti a rianimarlo direttamente sul posto trasferendolo al Pronto Soccorso dell’Ospedale regionale di Torrette. Le sue condizioni purtroppo erano davvero che disperate perché la caduta dal camion gli aveva procurato delle lesioni all’addome e al torace che in qualche modo I medici hanno tentato di contenere, ma purtroppo non ci sarebbe stato più nulla da fare.

L’uomo è deceduto per le gravi conseguenze derivate dalla caduta dal camion e le sue spoglie saranno trasferite nella camera mortuaria dell’ospedale di Torrette. Nella speranza che qualche familiare possa arrivare per il riconoscimento. Si tratta di una procedura Comunque piuttosto complicata visto che il giovane viaggiava da solo e quindi rintracciare la sua famiglia di origine sarà sicuramente un’ operazione piuttosto lunga ed anche molto complessa.

Privacy Policy