Segui Newsitaliane.it su Facebook

Bollo auto, esenzione con legge 104: chi ne ha diritto e come richiederla


Torniamo a parlare di bollo auto e nello specifico e di bollo auto e legge 104. Sembra che ad aver diritto dell’esenzione del bollo auto rientra chi si  trova nella categoria normata dalla legge 104. Va detto però tuttavia che esistono delle precise circostanze e anche dei requisiti per cui si può richiedere questa agevolazione. In primis il soggetto deve essere in possesso di un tesserino che viene rilasciato soltanto dalle persone disabili oppure invalidi temporaneamente e l’emissione del tesserino non sembra avere alcuna conseguenza diretta. L’esenzione dal pagamento del bollo non spetta a tutti gli invalidi, ma soltanto a dei soggetti nello specifico ovvero alle persone sorde o non vedenti, ai disabili con handicap mentali o gravi difficoltà di deambulazione e Invalidi con ridotte capacità motorie.

L’esenzione potrà essere richiesta anche dai familiari e degli invalidi nel caso sarà  dimostrato di avere il disabile a carico E quest’ultimo non deve avere un reddito superiore a 2840,51 euro. L’agevolazione nello specifico pare che riguarda tutti quei veicoli che sono utilizzati per favorire la mobilità e dei soggetti portatori di handicap oppure invalidi e rientrano in questa categoria anche i mezzi che hanno fino a 2000 CC per il motore a benzina e 2800 CC per i diesel.

Per poter procedere alla domanda di esenzione bisognerà inoltrare la richiesta direttamente all’Agenzia delle Entrate della propria regione entro 90 giorni dalla data di scadenza del pagamento del bollo, Mentre per i successivi anni non sarà necessario presentare la domanda A meno che i requisiti non siano rimasti invariati.

Ma quali sono effettivamente le agevolazioni fiscali del settore auto per le persone con disabilità? È prevista una detrazione IRPEF del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto ed ancora IVA agevolata al 4% sull’acquisto, esenzione Dal pagamento del bollo auto e esenzione Dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà. Questo tipo di agevolazioni sono riservate Alle seguenti categorie ovvero non vedenti e Sordi disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento certificato con verbale dalla commissione per l’accertamento dell’handicap presso l’ASL disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazioni certificato con verbale dalla commissione per l’accertamento dell’handicap presso l’ASL ed infine disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

 

Privacy Policy