Segui Newsitaliane.it su Facebook

Dieta del limone e Detox, sgonfiare e depurare l’organismo: cos’è e come funziona


In queste settimane per via delle feste Pasquali molti italiani hanno esagerato a tavola, come sempre dopo ogni festività si vuole cercare di buttare giù qualche chiletto di troppo. Tutti conosciamo le virtù i benefici per il nostro organismo dei limoni. Ultimamente dovrebbe sta popolando la dieta dei limoni, vediamo di cosa si tratta:

Il limone consumato giornalmente diventa un vero e proprio alleato per la nostra salute. Molti nutrizionisti lo definiscono supercibo, perché oltre a deliziare i nostri piatti culinari, fa molto bene alla nostra salute. Gli ultimi studi hanno dimostrato come il limonoidi avena proprietà antitumorali, proteggendo le cellule sane dei danni che possono provocare le cellule tumorali. Un consiglio molto importante è quello di assumere un bicchiere di acqua calda con una spremuta di limone all’interno la mattina per favorire la digestione e caricarci di vitamina .

Come tutte le diete anche questa avrà dei pro e contro, quindi, come sempre il nostro consiglio è di rivolgersi al proprio medico o a un nutrizionista che può darvi dovuti consigli sulla apporto calorico da assumere quotidianamente questo tipo di dieta riesci a sgonfiare a Depurare il corpo molto velocemente, ed è per questo che non bisogna prolungarla più di 3 giorni. Tuttavia, tutti sappiamo i benefici che il limone può portare al nostro corpo, di conseguenza assumere troppo limone può esporci ha qualche problema di saluteI limoni sono Gli agrumi con notevoli proprietà benefiche. Prima di tutto Dobbiamo darvi delle raccomandazioni. Ovviamente questo tipo di agrume è molto usato in cucina, ma anche come rimedio naturale per la nostra salute, quindi, è consigliabile acquistare sempre limone bio, specialmente se dobbiamo usufruire della scorza di limone e non solo del loro abbondante succo. E limoni in sé per sé sono un rimedio naturale per la protezione la nostra salute. Assumere succo di limone quotidianamente favorisce la prevenzione dei calcoli ai reni i quali sono composti di calcio. Sono anche un ottimo rimedio naturale contro il mal di gola, assunto insieme al miele può debellare infezioni.

Il limone è uno dei tanti frutti che esistono al  mondo molto importante, questo è dovuto alle sue proprietà che sono in grado di aiutare il nostro organismo. Questo agrume permette al nostro corpo di depurarsi e quindi ci fa sentire subito meglio, oltrettutto ci sono altre proprietà che rendono lo rendono utilissimo. Se aggiungiamo un pò di limone alla nostra quotidianità, magari mentre consumiamo un pasto, possiamo sfruttare tutte le sue proprietà. La sua funzione permette al nostro corpo di eliminare tutte le sostanze tossiche presenti nel nostro organismo, inoltre noteremo che dopo qualche giorno alla sua assunzione ci sarà una notevole perdita di peso e un centro piatto.

La scorza di limone racchiude vitamine e antiossidanti

Il limone è ricco di oli essenziali, nel succo ma anche e soprattutto nella scorza. È qui che si trova il maggior apporto di vitamine e sostanze antiossidanti. Per sfruttare al meglio le sue qualità, acquista limoni biologici e prepara una tisana a fine pasto mettendo a bollire qualche pezzetto di buccia in una tazza d’acqua: oltre a una migliore digestione, questa bevanda contrasta l’eccesso di acido nel plasma, nella linfa e nelle urine, e combatte reumatismi, calcoli renali e infezioni genitourinarie. Puoi beneficiare dei potenti effetti della buccia del limone grattugiandola su insalate, salse ma anche primi e secondi piatti, come risotti e pesce al forno.

 Il limone è davvero un frutto dalle mille virtù, un agrume in grado di depurare il corpo, di aiutarlo a stare meglio e anche versatile da un punto di vista degli utilizzi. Se è vero che le diete devono sempre essere prescritte da uno specialista, è anche utile sapere come aggiungere un po’ di limone alla propria alimentazione per sfruttarne tutte le potenzialità. Lo scopo della dieta del limone è quello di degradare ed eliminare le sostanze tossiche nell’organismo, contribuendo anche ad avere la pancia piatta e alla perdita di peso in breve tempo.

Il suo ideatore, Stanley Burroughs, la inventò per cercare di curare alcune patologie dell’apparato digerente e dopo varie sperimentazioni pubblicò un libro a riguardo. Intitolato “The Master Cleanser”, il testo parla soprattutto di un ipotetico successo clinico nel trattamento di un paziente affetto da ulcera gastrica (con alle spalle una storia fallimentare di circa tre anni): “Senza rimedi, il paziente seguì le direttive di Burroughs e in undici giorni guarì totalmente”. La stessa fonte cita altri casi analoghi, tutti caratterizzati dalla risoluzione del problema. Peraltro, oltre al miglioramento della malattia, Burroughs assicura una riduzione del peso corporeo in eccesso.
Ovviamente, queste dichiarazioni hanno suscitato non pochi dubbi, ma le testimonianze di guarigione sembrano più d’una. Recentemente, Tom Woloshyn ha diffuso un altro libro intitolato “The Master Cleanse Experience”, pubblicato nel 2009 da “Ulisse Press”. Il testo riassume l’esperienza clinica su questo trattamento e, oltre alla remissione delle patologie associata al dimagrimento, cita molti altri benefici, come: miglioramento del sonno, della prospettiva e della lucidità, e remissione da certe dipendenze.

Gli sviluppi scientifici hanno chiaramente identificato i fattori di rischio per l’accumulo di certe scorie, che sono: la dieta scorretta, la sedentarietà, lo stress, l’inquinamento ecc; infatti, la dieta detox del limone funziona sul principio che, per affrontare una qualsiasi malattia, è necessario depurare interamente l’organismo. Ecco perché la Master Cleanse non è finalizzata solo a se stessa, ma rappresenta il primo anello di una lunga catena di abitudini da adottare a tempo indeterminato. Rispettando una dieta sana, svolgendo esercizio fisico regolare e riducendo lo stress generale, sarebbe anche possibile mantenere permanentemente i risultati ottenuti.

La dieta detox del limone è un programma di depurazione che incoraggia l’assunzione di una bevanda composta dai seguenti ingredienti: limoni, sciroppo d’acero puro, pepe di cayenna ed acqua. Il periodo di trattamento dura circa dieci giorni. Per creare questa bevanda, è sufficiente mescolare gli ingredienti nella quantità suggerita da Burroughs e berne circa 6 bicchieri al giorno. In caso di fame, è concesso aumentare la dose fino a 12 bicchieri.

E’ poi consigliabile assumere un lassativo ogni mattina ed ogni sera, in modo da evacuare almeno tre volte al giorno. Questo processo permetterà di rimuovere completamente le tossine accumulate all’interno dell’intestino. La limonata Master Cleanse dev’essere bevuta fresca, senza sottoporla a microonde o ad altre fonti di calore, questo per evitare di ridurre l’efficacia dei principi attivi (vit C, altri antiossidanti ecc).

Secondo l’ideatore, i morsi della fame diminuiranno progressivamente con il passare dei giorni. Interrompere la dieta detox del limone è un processo critico, tanto quanto iniziarla. Il primo giorno bisognerebbe introdurre gradualmente del succo d’arancia, il secondo minestre e brodi, il terzo frutta e verdura. E’ necessario fare molta attenzione a non eccedere o accelerare il ripristino e si raccomanda di bere sempre molta acqua. Al termine, sarà più facile seguire una dieta sana evitando o riducendo gli alimenti di origine animale.

La dieta della pancia piatta in una settimana: – colazione, uno yogurt con frutta fresca e due cucchiai di avena; – spuntino di metà mattina, 8 mandorle e una bevanda a base di limone (per sapere come realizzarla, qui); – pranzo, mix di insalata fresca condita con succo di limone e 2 fette di pane integrale, oppure una zuppa di legumi o di verdure, oppure ancora un’insalata di avocado e gamberetti conditi con succo di limone.

Spuntino di metà pomeriggio, frutta fresca o verdura cruda, oppure 3 biscotti d’avena più la bevanda al limone; – cena, petto di pollo o pesce alla griglia, frittata con verdure bollite, oppure 60 g di pasta integrale con le verdure. La pancia, dopo una settimana, inizierà a sgonfiarsi, praticare attività fisica quotidianamente, senza eccedere, è vivamente consigliato-

Dolci, aspri o amari, in ogni caso sempre evocativi. Sono pochi gli alimenti versatili quanto gli agrumi e con un reale potere di trasformazione delle pietanze, tanto che il loro segreto si perde nella notte dei tempi, come racconta la magia dei grandi limoni giallo-sole della Costiera amalfitana. Dall’arancia allo yuzu, passando per il pompelmo fino al bergamotto, gli agrumi sono infatti la famiglia di ingredienti più intrigante per uno chef.

Portandoci tra zuppe profumate e piatti di carne in stile asiatico o mediterraneo, e cogliendo il felice connubio di pesce e agrumi, in 170 ricette Catherine Phipps in Agrumi. Ricette per celebrare l’aspro e il dolce  esplora la miriade di maniere in cui si possono utilizzare arance, limoni e tutto quel che c’è in mezzo. Una spremuta di vita che goccia dopo goccia, o tagliando a strisce la scorza che arricchisce tavole e dolci, donano piacere e salute, ricchi di antiossidanti e vitamina C contro ipertensione e depressione. In queste pagine scandite dalle fotografie di Mowie Kay, il lettore troverà perciò consigli e ricette per abitare un universo di arance e lime, kumquat e fingerlime.

Non perdetevi le buone dritte per preparare una gustosa zuppetta di pesce con foglie di lime, lemongrass e cocco, o il metodo più divertente per servire Gazpa- cho di arancia melone e zenzero. Per i palati che hanno uso di mondo, si può portare in tavola con successo pesce marinaro con lime e tequila, insieme a platano croccante. Mentre con i piatti che combinano agrumi freschi e confit si possono solo stupire i propri ospiti, preparando a regola d’arte polpette di agnello con fave, bietole e limone. I più irregolari e sofisticati pianteranno un segno alla ricetta di Tonkatsu con coleslaw allo yuzu e salsa ponzu, senza tralasciare piacevoli incursioni nei segreti per preparare anatra speziata alle arance di Siviglia o cavolfiore arrosto con semi di nigella e gremolata.

Si impara anche come fare l’olio agli agrumi, usato poi sul pesce o sul pollo alla griglia, mentre per le insalate c’è solo l’imbarazzo della scelta. Topinambur e arancia confit declinano scenari plurali, e tra le portate principali irrinunciabili le linguine con limone e asparagi. Nella carta dei dessert, si spazia da Clafoutis di more, arancia e fiori d’arancio fino alla Tarta tatin all’arancia rossa e cardamono, insieme a Pots de crème al limone e verbena odorosa.

Ci vuole un gusto da adulti per la gelatina di arancia rossa e rosmarino ma va gustata senza fretta anche la granita al gin e pompelmo amaro o il sorbetto al lime, cannella e rum. Per una torta che sa parlare ai cuori ecco Plumkake con marmellata e rum, ma non si rinuncia facilmente alla marmellata di lime e limoni né ai lecca lecca agli agrumi con polvere frizzante. E se come vuole la tradizione il bello viene sempre alla fine, il capitolo sulle bevande contaminate dalla bellezza degli aromi agrumati vi porterà in una dimensione di infusioni a freddo, coktail o punch o nel magico sentiero di drink che fanno compagnia con ogni tempo. Da sperimentare il Vin de pamplemousse: nella versione al pompelmo, il risultato premia ogni attesa.

1) Migliora la digestione

Il succo di limone stimola la produzione della bile da parte del fegato, necessaria nel coso della digestione. I limoni sono ricchi di vitamine e di sali minerali, che aiutano ad espellere le tossine accumulatesi nel tratto digerente. Le proprietà digestive del limone contribuiscono ad alleviare i sintomi della digestione, come bruciore di stomaco e gonfiore. L’American Cancer Society suggerisce di somministrare acqua e limone ai malati di cancro per stimolare i movimenti intestinali.

2) Depurativa e diuretica

L’acqua e limone ha un effetto depurativo e diuretico. Bere acqua e limone aiuta l’organismo a liberarsi delle tossine, in gran parte poiché questa bevanda stimola la diuresi. Le tossine vengono espulse più rapidamente, garantendo la salute dell’apparato urinario. L’acido citrico presente nei limone contribuisce a massimizzare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato e aiutano il corpo a disintossicarsi.

3) Stimola il sistema immunitario

I limoni presentano un elevato contenuto di vitamina C, utile nel contrastare e nel prevenire l’influenza. Sono ricchi di potassio, che stimola la funzionalità dei nervi e del cervello. Il potassio aiuta inoltre a ridurre la pressione sanguigna. La vitamina C ha effetti antinfiammatori e viene utilizzata come aiuto contro l’asma ed altri sintomi respiratori. Inoltre, migliora l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo. Il ferro è importante affinché il sistema immunitario funzioni in modo corretto. I limoni inoltre riducono la quantità di muco prodotta nel nostro corpo.

4) Regola il pH

I limoni sono tra gli alimenti più alcalinizzanti. L’acido citrico in essi contenuto infatti non crea acidità nel corpo, una volta metabolizzato. Acido citrico e vitamina C contribuiscono a ridurre i livelli di acidità del sangue. Bere acqua e limone regolarmente aiuta ad evitare una situazione di acidosi nell’organismo. Ad esempio, la presenza di acido urico a livello delle articolazioni è una delle cause principali di infiammazione.

5) Purifica la pelle

La vitamina C e gli antiossidanti contenuti nel limone aiutano a contrastare i danni provocati dai radicali liberi e la formazione delle rughe. La vitamina C è fondamentale per avere una pelle splendente e la sua natura alcalina uccide alcune tipologie di batteri responsabili dell’acne. Essa ringiovanisce la pelle agendo dall’interno dell’organismo.

6) Energia e buonumore

L’energia che riceviamo dal cibo che mangiamo deriva dagli atomi e dalle molecole che lo compongono. Il limone ed il suo succo contengono ioni negativi che permettono di donare all’organismo maggiore energia durante la digestione. L’aroma di limone possiede inoltre la proprietà di stimolare il buonumore e di ridurre ansia e depressione.

7) Guarigione

La vitamina C contenuta nel succo di limone stimola la guarigione delle ferite ed è un nutriente essenziale per mantenere la salute delle ossa, del tessuto connettivo e della cartilagine. Possiede inoltre proprietà anti-infiammatorie. La vitamina C contribuisce al mantenimento di una buona salute e al suo recupero dopo la malattia o un infortunio.

8) Rinfresca l’alito

I linoni rinfrescano l’alito, aiutano a liberarsi dal mal di denti e dalla gengivite. L’acido citrico contenuto nei limoni può erodere lo smalto. Per questo motivo si consiglia di attendere per un po’ di tempo nel lavarsi i denti dopo aver bevuto acqua e limone, o di lavarli prima di berla. E’ utile inoltre risciacquare la bocca con della semplice acqua dopo aver bevuto acqua e limone. Per proteggere lo smalto, si consiglia inoltre di assumere la bevanda con una cannuccia.

9) Idratazione

L’acqua e limone contribuisce all’idratazione dell’organismo e supporta il sistema linfatico. Se l’organismo non risulta idratato a sufficienza, possono insorgere alcuni sintomi, tra i quali troviamo stanchezza, scarse difese immunitarie, stress, mancanza di chiarezza mentale e di energia, pressione alta o troppo bassa, insonnia e stitichezza.

10) Dimagrire

Bere acqua e limone può stimolare la perdita di peso. I limoni sono ricchi di pectina, una fibra che aiuta a contrastare la fame improvvisa. Alcuni studi hanno dimostrato che coloro che seguono una dieta alcalinizzante riescono a perdere peso più rapidamente.

Ecco che vi spieghiamo il tutto nei dettagli.

ACQUA E LIMONE AL MATTINO PER DIMAGRIRE
Da poco è stato scoperto che assumere acqua e limone al mattino può aiutare la perdita di
peso in modo naturale ed economico anziché spendere un sacco di soldi in prodotti dimagranti che talvolta non fanno bene alla salute. Una volta svegli al mattino, basta scaldare una tazza di acqua e aggiungere il succo di un limone spremuto e un cucchiaino di miele possibilmente biologico. Andate avanti quotidianamente in questo modo, unendo anche l’attività fisica e pian piano potrete notare gli effetti positivi sulla vostra linea e non solo.

ACQUA E LIMONE AL MATTINO PER MIGLIORARE LA DIGESTIONE

Un altro effetto benefico di questa “terapia naturale” è quello di migliorare la digestione, agendo positivamente anche su bruciore di stomaco. Ovviamente è sempre bene associare una corretta alimentazione, in modo da tenere sotto controllo la situazione.

ACQUA E LIMONE AL MATTINO PER AUMENTARE LE DIFESE IMMUNITARIE
La vitamina C contenuta nel limone aiuta l’aumento di difese immunitarie, in modo da prevenire i malanni stagionali come raffreddore e influenza, ma anche per mantenere un buon equilibrio psico-fisico grazie ai sali minerali come calcio, potassio e magnesio.

ACQUA E LIMONE AL MATTINO, PROPRIETA’ ANTISETTICHE
Non mancano le proprietà antisettiche e battericida del limone, in grado di combattere e
prevenire infezioni. Assumete sempre una tazza di acqua tiepida al mattino assieme al suo
succo e aggiungete un cucchiaino di miele.

ACQUA E LIMONE AL MATTINO IN CASO DI ANEMIA E PATOLOGIE GRAVI
In caso di anemia, effettuate questo trattamento ogni giorno, indicato anche per soffre di
diabete. Inoltre un bicchiere di acqua e limone è in grado di prevenire il tumore all’intestino.

IL TRATTAMENTO DEPURATIVO DEL LIMONE BOLLITO

Si effettua per circa due mesi; il metodo appartiene alla tradizione naturopatica.
COME PROCEDERE
La sera si fa bollire a fuoco molto basso, per 15 minuti, con coperchio, un limone biologico*
in circa uno o due bicchieri di acqua pura, dopo averlo tagliato a cubetti. Si lascia riposare la notte; il mattino dovrà essere depositato sul fondo (altrimenti la volta successiva, bollire qualche minuto in più). Assumere a digiuno; intiepidire, filtrare bere il decotto a piccoli sorsi, assieme ad un cucchiaino di olio di lino, spremuto a freddo, oppure un cucchiaio di olio di girasole, o sesamo, spremuti a freddo. Oppure un cucchiaio di altro olio, che li contenga. Alcune persone riescono ad assumere anche l’estratto di due limoni bolliti con altrettanti bicchieri d’acqua precedentemente uniti. Bene, se ciò è gradito, perché così si intensifica la terapia. In tal caso, iniziare con i due limoni + acqua, bolliti, dopo circa 3-4 giorni da quando si è cominciato con un limone + acqua, bollito.

L’arancio, il mandarino ed il pompelmo non sono datti per questo metodo, non manifestando gli stessi effetti del limone. Anzi, alcune persone, con arancio e mandarino, ed in misura minore con il pompelmo, possono lamentare gas o colite, dovuti a intolleranza agli stessi, i quali contengono alte frazioni di acido tartarico, ritenuto uno dei responsabili principali del fenomeno, presente solo in tracce nel limone.

Con il limone bollito si evita inoltre, in genere, il fenomeno della stitichezza temporanea,
perchè gli estratti amarognoli della decozione (= bollitura) dei semi e della scorza sono dei validi stimolanti del succo biliare e della peristalsi (= regolare movimento intestinale).

EFFETTI DEL TRATTAMENTO
Il limone ha un sapore acidulo (tonico epatico secondo la Medicina Tradizionale Cinese),
ma sviluppa una reazione finale basica nei tessuti (dovuta ai carbonati presenti), molto utile per il riequilibrio del pH tessutale (equilibrio dell’acidità-basicità). L’olio essenziale, estratto in parte con la bollitura, è un ottimo drenante linfatico. Gli oli spremuti a freddo** provocheranno una leggera stimolazione biliare, ma essendo polinsaturi (a differenza dell’olio d’oliva, monoinsaturo, o del burro, saturo) non causeranno un affaticamento digestivo particolare.

Inoltre, a differenza dei citati olio d’oliva e burro, i primi contengono alte frazioni del gruppo della vitamina “F” (acidi polinsaturi essenziali linolenico e linoleico), preziosi precursori delle prostaglandine i tipo 1 e 3, ad azione antinfiammatoria, ed anche stimolanti in forma naturale la produzione di alcuni ormoni. In sintesi, il limone contiene varie sostanze che promuovono un’azione di drenaggio epatico e renale, ovvero esso “depura” l’organismo.

PERCHÉ IL LIMONE È GIALLO?
Il colore giallo del limone è dovuto alla sua ricchezza in flavonoidi, ed in particolare di flavanoni e flavoni. I flavonoidi costituiscono una categoria di sostanze ad elevata attività biologica, che comprende
Eiù di 5.000 composti. Possiedono proprietà iochimiche di interesse nel campo nutrizionale e terapeutico; per citare solo un esempio, l’esperidina contenuta nel limone e negli agrumi è utilizzata per alcune specialità farmaceutiche, per il suo effetto antinfiammatorio e sedativo.
È stato inoltre dimostrato che i flavonoidi contenuti nel limone hanno un ruolo importante nella protezione cardiovascolare, dal momento che molti studi riportano che diete ricche in flavonoidi riducono il rischio di malattie cardiovascolari. Un’altra categoria di sostanze di grosso interesse nutrizionale è rappresentato dai carotenoidi, pure contenuti in buone quantità nel limone, che svolgono importanti funzioni di prevenzione rispetto alle patologie tumorali e coronariche.

Dimagrire e ridare equilibrio all’organismo con la dieta del limone. Il limone ha una serie di peculiarità che portano differenti benefici per la salute essendo antiossidante, aiutando a difendersi dalla malattie aumentando le difese immunitarie, porta grandi quantità di vitamina C, regolarizza l’intestino ed è in generale disintossicante eliminando numerose tossi negative. Ecco una dieta a base di limone: Mattino: bevi appena sveglia una limonata.

Questo sito utilizza i cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e cookies di profilazione di terze parti. Per saperne di più o per disabilitare l'uso dei cookies leggi la nostra "Cookie Policy". Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando lo scroll o cliccando 'Accetto' darai il consenso all’uso di tutti i cookies maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi