Segui Newsitaliane.it su Facebook

Eva Henger alla Marcuzzi: “Adesso sai la verità sulle canne, voglio le tue scuse”


Adesso Èva Henger si aspetta le scuse. Alla luce delle dichiarazioni rilasciate da Chiara Nasti sul presunto uso di marijuana da parte di Francesco Monte e altri naufraghi dell’/soZa dei famosi – «sì, hanno fumato, sentivo l’odore» – l’ex pornostar chiede a gran voce che vengano riconosciute la sua buona fede e la sua sincerità. Innanzitutto dalla conduttrice Alessia Marcuzzi.

«Per un mese sono stata massacrata da tutti», dice la Henger a Nuovo Tv. «Hanno calcolato sin dall’inizio che io dovessi essere sbugiardata e fatta passare per matta. Ora che la verità è venuta a galla, non ne parlano più e questo non va bene».

Tu vuoi continuare a parlarne?

«Sono d’accordo di non parlarne più, anch’io sono stanca del “canna gate”, ma mi aspettavo almeno le scuse. Se non da Monte, che non lo farà mai, almeno dalla produzione e dalla conduttrice. Non dico in diretta, ma a telecamere spente. E invece… ancora niente!».

Quindi andrai avanti per la tua strada?

«Non si torna mai indietro. Potrei non parlarne più, questo sì, ma se qualcuno mi chiedesse scusa. Anch’io ho la mia dignità, non mi faccio calpestare da chiunque. Vorrei che venisse riconosciuta la mia verità».

Hai la sensazione di essere diventata un personaggio scomodo per la produzione dell’Isola”!

«Mi spiace di essere passata per carnefice, quando in realtà ero la vittima. Non è stato un comportamento maturo da parte loro».

E vero che non sei più invitata programmi Mediaset nei perché non si vuole più parlare dello scandalo?

«Non è proprio così: ho un contratto con l’Isola, sono sempre nel cast del programma. C’è stato, invece, un blocco su Domenica live: mi è stato detto che, visto il periodo elettorale, non volevano che si parlasse del “canna gate”. Ma non si è capito bene il vero motivo della decisione. Hanno bloccato tutti gli inviti, forse il tema dava fastidio. Vedremo ora che cosa succederà».

Ti senti censurata?

«Ora che hanno deciso di non parlarne più… un po’ sì! Non è giusto, adesso ci sono testimonianze importanti, di– chiarazioni che sono prove. Chiara Nasti ha parlato chiaramente, Nadia Rinaldi ha dichiarato “se dicessi la verità, nessuno mi crederebbe” (in un audio mandato in onda da Striscia la notizia, ndr). Anche i confessionali che non esistevano ora sono apparsi».

Le dichiarazioni della Nasti sono chiare: ha detto di aver sentito l’odore di erba e di essere convinta che Francesco Monte abbia fumato.

«Quella ammessa da Chiara è una versione soft della vicenda, ma sono molto contenta. La verità è sempre la strada più giusta».

Che cosa pensi dei naufraghi che invece non ti hanno sostenuto?

«Quando ero ancora sull’7- sola ho parlato del “canna gate” con la Nasti, ma anche con Cecilia Capriotti e Craig War- wick. Mi hanno detto di andare avanti per la mia strada, perché loro mi avrebbero sostenuta. Poi Chiara è uscita e io, prima che cominciasse la puntata, ho chiesto agli altri: “Siete sicuri? Direte quello che avete visto?”. Mi hanno risposto che l’avrebbero fatto e hanno cercato, in puntata, di dire la loro. Poi, una volta tornati in Italia, sono diventati un po’ “smemorati”».

Ti sei sentita isolata?

«Mi sono sentita presa in giro. La questione poteva chiudersi subito: quando ho parlato di canne in puntata, Monte non ha negato. Bastava che Alessia gli dicesse: “Chiedi scusa a Èva e andiamo avanti”. Sarebbe finito tutto lì: lui sarebbe stato perdonato dai suoi fan e non sarebbe successo nulla».

Privacy Policy