Segui Newsitaliane.it su Facebook

Mi sento distrutto e solo, la struggente lettera di un padre che ha perso il figlio


“Ama i tuoi figli, di loro che li ami profondamente, non sai mai se e quando ti saranno portati via”. È questo uno dei passaggi della straziante lettera aperta scritta da Paul Jones, 50 anni: suo figlio Michael, 21 anni, è morto qualche giorno fa mentre si trovava in vacanza in Spagna: il ragazzo è precipitato da un balcone dell’hotel Apartamentos Vina Del Mar, appena fuori dal centro della località turistica di Benidorm. È stato lo stesso Paul a dare la tragica notizia della sua morte in un post su Facebook, poi ripreso dal Manchester Evening News.

“Una parte di me è morta con mio figlio, non potrà mai tornare o essere sostituita, nessun genitore dovrebbe dover seppellire il proprio bambino, non è giusto, non è giusto” scrive il 50enne. Paul ha ringraziato la famiglia e gli amici per il loro sostegno, mentre dice che si sente “distrutto e così solo” e “non riesce a vedere la fine di questo dolore”. E aggiunge: La mia priorità principale ora è pensare a Joseph, il mio figlio più giovane: deve rimanere forte. Chiedo che anche gli amici di Mikes lo aiutino in questo terribile periodo”.

Michael, originario di Little Lever, Bolton, era una giovane promessa del calcio. Segnalato da bambino sia al Manchester United che al Manchester City, aveva continuato a giocare a livello semi-professionistico e dilettantistico. Lascia i genitori Paul e Kath, la matrigna Janet, i fratelli Joseph e Robert e due sorelle, Elisabeth e Sarah. In una dichiarazione ufficiale, il Foreign and Commonwealth Office (il Viminale britannico) ha dichiarato: “Stiamo assistendo la famiglia di un uomo britannico dopo la sua morte a Benidorm e siamo in contatto con la polizia spagnola”.

Privacy Policy