Segui Newsitaliane.it su Facebook

Sigarette elettroniche, è in arrivo lo stop delle tasse fino a dicembre


Si torna a parlare di sigarette elettroniche e sembra essere arrivato lo stop alle tasse, almeno fino a dicembre. E’ questo Quanto emerso in seguito ad un emendamento al Decreto Milleproroghe che è stato approvato in commissione al Senato e che di fatto va a bloccare le imposte sulle sigarette elettroniche, Fino al prossimo 18 dicembre. Si tratta di un rinvio che effettivamente dovrebbe precedere la riforma del settore delle sigarette elettroniche che il Governo è pronto ad approvare, già il prossimo mese di settembre. Fino al prossimo 18 dicembre 2018, dunque non ci sarà alcuna Imposta sulla sigaretta elettronica grazie all’emendamento al Decreto milleproroghe presentato dal leghista Massimiliano Romeo e che è stato approvato dalla commissione affari costituzionali del Senato.

Grazie a questa norma, l’obiettivo del governo è quello di prendere del tempo in attesa di una riforma fiscale sul mondo proprio delle sigarette elettroniche. Stando alle norme che sono stata introdotte lo scorso anno, le sigarette elettroniche pare siano soggette ad una tassazione così come le sigarette tradizionali, ma adesso l’emendamento sospende questo versamento di imposta sui liquidi con e senza nicotina da parte delle aziende.

Ad Aver spiegato questa linea dell’esecutivo, sembra essere il Ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso di un’intervista che è stata rilasciata ad un giornale specializzato sul tema delle sigarette elettroniche. Nello specifico il leader della Lega Nord ha specificato: “Capisco e condivido l’incazzatura delle migliaia di lavoratori della filiera del vaping in difficoltà essere bloccati per un cavillo burocratico è indegno in un paese civile. Ma stiamo già lavorando per un provvedimento blindato che porteremo a compimento prima della fine dell’estate. Non lo inseriremo all’interno della legge di bilancio ma sarà scritto ad hoc per il solo settore della sigaretta elettronica”.

Come abbiamo visto, la riforma riguardante le sigarette elettroniche potrebbe arrivare già a settembre e il vice ministro Salvini promette infatti che sarà il primo provvedimento Dopo la pausa estiva, perché anche tecnicamente e praticamente è più semplice rispetto agli altri. “Sul fronte della salute è incredibile che non si sia tenuto mai conto di questo aspetto. Gli altri paesi aiutano chi vuol smettere di fumare e consigliano anche la sigaretta elettronica”, ha aggiunto ancora Salvini.

Privacy Policy