Segui Newsitaliane.it su Facebook

Trafficanti di migranti tagliano dito a un bambino e chiedono soldi ai genitori


È piuttosto vergognoso quello che è accaduto a bordo di una nave dove con i trafficanti di migranti pare abbiano tagliato un dito ad un bambino per poter avere dei soldi in cambio dai genitori. Si tratta di un qualcosa di davvero molto grave avvenuto Purtroppo a bordo di una nave, dove alcuni genitori sono stati minacciati da trafficanti e hanno dovuto dare altro denaro per il viaggio in Italia perché pare che questi Avessero rapito il figlio e pare che gli abbiano tagliato un dito.

A rapire il bambino pare siano stati alcuni trafficanti di uomini in Libia che hanno poi è minacciato la famiglia. Purtroppo questa altro non è che l‘ennesima storia di violenza raccontata dai profughi che sono arrivati nella giornata di ieri a Trapani a bordo della nave della Guardia Costiera Diciotti. Ad accogliere I migranti sono stati anche mediatori culturale ed investigatori con l’aiuto di interpreti che hanno fatto di tutto per raccogliere le testimonianze nella maggior parte dei casi piuttosto dolorose dei 67 migranti che sono partiti dalla Libia e sono stati soccorsi in mare dal rimorchiatore vos Thalassa e poi trasferiti sulla nave della Guardia Costiera Diciotti.

Sempre nella stessa occasione un’altra donna avrebbe raccontato di essere stata vittima di violenza più volte prima di partire dalla Libia. La donna nello specifico ha raccontato di essere stata violentata più volte e la sua versione è stata confermata dai medici della cisom di Malta e dai sanitari trapanesi che l’hanno visitata ed hanno appurato che effettivamente la donna fosse stata vittima di violenze sessuali anche piuttosto Crudeli.

Drammatiche e sconcertati sono stati anche le parole di un giovane che ha raccontato di avere visto morire la moglie che sarebbe stata assassinata a colpi di pistola nel campo profughi sempre dai trafficanti. Sono storie che lasciano davvero senza parole.

Privacy Policy