Bolzano: migrante esce dal centro e cerca di massacrare agenti. Al TG parlano d’accoglienza

BOLZANO. Scena surreale questa mattina (domenica 27 gennaio) in via Gobetti a Bolzano intorno alle 8. Un cittadino del Togo di 34 anni è uscito dal centro di accoglienza nudo e, armato con una spranga di ferro un grosso bastone, ha iniziato a danneggiare tutte le vetture in sosta nei pressi del centro commerciale Centrum. Vetri spaccati, carrozzerie ammaccate e grande paura per i passanti. Intercettato un uomo della croce rossa ha iniziato a voler picchiare anche lui ma quando sono arrivate le pattuglie di carabinieri e polizia la situazione si è aggravata. Ha aggredito gli agenti ferendone quattro (due poliziotti e due carabinieri) prima di essere bloccato. È stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, porto illegale di oggetti atti ad offendere e danneggiamento aggravato. È stato trasferito in carcere dopo essere stato curato al pronto soccorso ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Una dozzina le auto danneggiate mentre fortunatamente non sono gravi le condizioni di poliziotti e Carabinieri

Su Facebook il bolzanino Domenico Adamo ha postato i danni riportati dalla sua vettura commentando amaro. “Dentro c’era mia moglie. L’ha puntata per ammazzarla. Mi chiedo se sia normale rischiare di non rivederla tornare. Domani sarò sotto l’ufficio del sindaco fino a quando non mi accoglierà. Questa Bolzano non mi piace: se vogliono ospitare queste persone devono pensare prima di tutto alla nostra sicurezza”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *