Lascia morire figlio di 4 mesi sul dondolo tra vermi e feci, mamma condannata per omicidio

Doveva occuparsi di lui come avrebbe fatto qualsiasi genitore invece per settimane ha lasciato il suo bimbo di appena 4 mesi praticamente abbandonato a se stesso, non cambiandogli il pannolino e facendogli mancare pesino cibo e acqua fino alla sua terribile morte tra vermi ed escrementi . Per questo una mamma statunitense dello stato dell’Iowa, la ventenne Cheyanne Harris, è stata condannata da un tribunale locale per omicidio di primo grado e per maltrattamento di minori con conseguente morte. Una condanna severa che comporta la carcerazione a vita senza condizionale. La condanna della donna segue quella del suo compagno e padre del bimbo, il ventinovenne Zachary Paul Koehn, già giudicato colpevole da una corte e condannato all’ergastolo per lo stesso motivo.

Il piccolo Sterling Koehn era stato trovato prima di vita il 30 agosto 2017 nella casa di famiglia ad Alta Vista, cittadina situata nella Contea di Chickasaw. Quando gli agenti entrarono in casa si ritrovarono davanti a una scena agghiacciante. Il piccolo era ormai privo di vita, seduto ancora all’intero di un dondolo, in una stanza buia e sporca con il pannolino che non veniva cambiato da settimane tanto da aver attirato anche insetti che avevano depositato uova, fino all’infestazione di vermi. Una successiva autopsia sul corpicino ha stabilito che il piccolo Sterling è morto per malnutrizione, disidratazione e un’infezione da Escherichia coli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *