Esce di prigione dopo aver ucciso un bimbo: vicino gli strappa le unghie e lo uccide a coltellate

La polizia in Galles ha rilasciato filmati di circuiti di videosorveglianza che mostrano gli ultimi spostamenti di quest’uomo. Si tratta di David Gaut, 54 anni, che è stato attirato nell’abitazione del suo vicino dove è stato ucciso con più di 150 coltellate. Stando a quanto si apprende l’uomo, una volta morto, sarebbe stato ancora colpito con un cacciavite e poi gli sarebbero state strappate le unghie come “punizione per i suoi crimini”. Negli anni ’80 Gaut era stato incriminato per essere stato l’autore dell’omicidio del piccolo Chi Ming Shek di 15 mesi. I pubblici ministeri affermano che il vicino di casa di gaut, David Osborne, 51 anni, e Ieuan Harley, 23 anni, hanno assassinato il signor Gaut poche ore dopo aver appreso che era uscito di prigione, avendo finito di scontare 32 anni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *