Esce di prigione dopo aver ucciso un bimbo: vicino gli strappa le unghie e lo uccide a coltellate

La polizia in Galles ha rilasciato filmati di circuiti di videosorveglianza che mostrano gli ultimi spostamenti di quest’uomo. Si tratta di David Gaut, 54 anni, che è stato attirato nell’abitazione del suo vicino dove è stato ucciso con più di 150 coltellate. Stando a quanto si apprende l’uomo, una volta morto, sarebbe stato ancora colpito con un cacciavite e poi gli sarebbero state strappate le unghie come “punizione per i suoi crimini”. Negli anni ’80 Gaut era stato incriminato per essere stato l’autore dell’omicidio del piccolo Chi Ming Shek di 15 mesi. I pubblici ministeri affermano che il vicino di casa di gaut, David Osborne, 51 anni, e Ieuan Harley, 23 anni, hanno assassinato il signor Gaut poche ore dopo aver appreso che era uscito di prigione, avendo finito di scontare 32 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *