Genova, 17enne drogata e stuprata: la madre dava alle figlie anticoncezionali “per dieta”

Sono agghiaccianti i particolari che arrivano da Genova riguardo il caso della diciassettenne che sarebbe stata drogata da sua madre a una festa e violentata dal suo patrigno. Una violenza che l’adolescente ha trovato il coraggio di denunciare e che ieri ha portato la squadra mobile ad arrestare la coppia. Eliza – il nome è di fantasia – avrebbe vissuto un incubo la sera del 4 dicembre scorso, al termine della festa per il suo diciassettesimo compleanno. A ricostruire nei dettagli la vicenda è il quotidiano Il Secolo XIX. La diciassettenne avrebbe impiegato due giorni per trovare il coraggio di raccontare quanto accaduto quella sera e per farlo avrebbe scelto due persone di cui si fidava: la moglie del pastore protestante della chiesa che frequenta e l’agente di polizia penitenziaria che abita nel suo palazzo nel ponente di Genova. Ha raccontato che quella sera il patrigno e la madre, dopo averla fatta ubriacare con superalcolici e stordita con droga e psicofarmaci, l’hanno violentata: “Lei era accanto a me, mi teneva ferma. Mi diceva che sarebbe stato per una volta sola. Lui mi violentava senza fermarsi”. La mamma e il compagno sono accusati di violenza sessuale di gruppo.

Determinanti i messaggi trovati sul cellulare della diciassettenne – Determinante ad aggravare il quadro accusatorio della coppia, entrambi immigrati dal Sud America (madre e figlie sono cittadine italiane), anche l’analisi dei messaggi inviati dopo lo stupro alla minorenne. “Mi merito assolutamente di andare in galera per quello che ho fatto. Però le tue sorelle che colpa hanno?”, avrebbe ad esempio scritto la donna alla figlia. E ancora: “Se ci denunci si saranno conseguenze, lui rischia di perdere il permesso di soggiorno”. La mamma avrebbe anche rimproverato alla figlia di essersi rivolta alle forze dell’ordine: “Ti avevo detto di farlo una volta sola con lui che poi ti avrebbe lasciato stare”. E anche il patrigno avrebbe scritto dei messaggi: “Ti voglio rivedere, pensa a quel momento in cui ti stavo abbracciando tutto il corpo”.

La madre faceva prendere anticoncezionali alle figlie: “Ci diceva che facevano dimagrire” – Dopo l’arresto della coppia gli altri figli della donna sono stati trasferiti in una struttura protetta. È emerso infatti come l’uomo fosse solito girare nudo per casa e molestare le minorenni. Un comportamento che avrebbe spinto la madre a somministrare a tutte le figlie dei prodotti anticoncezionali senza consultare il medico. “Ci diceva che ci avrebbero fatto dimagrire”, avrebbero raccontato le ragazze in Procura.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *