Professoressa fa sesso con alunno di 14 anni e si giustifica cosi….

Si chiama Justine Karen Nelson, è una professoressa di 31 anni di Fresno, in California, ed ha ammesso di aver praticato sesso orale a un suo studente minorenne: quando la polizia l’ha interrogata per apprendere la sua versione dei fatti lei – senza scomporsi – ha spiegato di averlo fatto solo perché il giovane l’aveva obbligata.

La donna, madre di un figlio, ha raccontato agli inquirenti di aver instaurato con il 14enne un rapporto molto bello che inizialmente pensava fosse una semplice amicizia: con il passare del tempo tuttavia l’adolescente avrebbe avanzato molte altre pretese fino ad arrivare a minacciarla e ricattarla, imponendole di fare sesso con lui altrimenti avrebbe rivelato la loro relazione. Lo studente l’avrebbe ricattata di denunciarla per abusi se non avesse ceduto alle sue avances.

I due avevano iniziato  a chattare su Facebook in merito al basket, ma non c’era mai stato nient’altro che qualche chiacchierata. Le attenzioni del giovane l’hanno convinta ad intensificare il rapporto. La donna ha quindi confidato al ragazzo di essere in crisi con il marito e che quell’amicizia per lei era un modo per gratificarsi. Un giorno, dopo essersi incontrati, lo studente l’ha baciata e da quel momento i due hanno iniziato a vedersi più spesso. “Volevo solo farla finita”, ha dichiarato la prof, “speravo che avrebbe smesso di minacciarmi. Avevo paura per la custodia di mio figlio”. La donna è stata denunciata per abusi su minore.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *