Si taglia pene e testicoli da solo, poi corre in ospedale: “Ora gli orgasmi sono più intensi”

Si è tagliato pene e testicoli per appartenere alla categoria “Nullo“: “Alle persone Nullo non piace avere parti del corpo come capezzoli, ombelico o genitali che permettono di identificarti come uomo o donna” chiarisce Trent Gates, 23 anni. Originario di Washington DC, ha reciso i testicoli nell’aprile 2016, poi ha rimosso il suo pene con un “coltello ceramico ultra-tagliente” nel gennaio 2017 dopo aver visto una foto di un altro famoso ‘nullo’, di nome Gelding, all’età di 15 anni.

Intervistato da Metro US, Trent sostiene di aver usato solo acqua ghiacciata per la prima procedura, mentre per la seconda rimozione ha assunto regolarmente antidolorifici per contrastare il dolore. “Non li sentivo come parte di me. È sulla falsariga di essere trans, ma non del tutto. Non desidero essere una donna. È una specie di via di mezzo tra i due, un androgino intermedio” ha detto. Trent si descrive come una persona “non binaria” che è sessualmente attratta dagli uomini. Ma a lui non piace il pronome “loro” e dice che si sente più maschio che femmina. Dice che i ‘nullos’ sono diversi dagli eunuchi – uomini che sono stati castrati storicamente per proteggere le aree di vita femminile delle corti reali.

Il 23enne, ingegnere informatico, ha reciso i suoi testicoli nel suo appartamento e in seguito ha rimosso il suo pene in una camera d’albergo della Carolina del Nord dopo aver assunto un “collaboratore” che ha accettato di chiamare un’ambulanza se avesse subito un’emergenza medica. Ha usato un coltello sterilizzato con alcol, poi è andato in ospedale in entrambe le occasioni, dove un chirurgo lo ha ricucito e gli ha dato antidolorifici. Ha anche parlato con un team di salute mentale della decisione di rimuovere i suoi genitali. “Non è stato così doloroso, ma non ero così euforico al momento, era solo una specie di ‘Okay, sì, sta accadendo’”.

Trent dice di amare il sesso “ancora di più” ora che non ha peni né testicoli: “In realtà ho scoperto che i miei orgasmi sono diventati molto più intensi con la stimolazione della prostata. La prima volta che ho fatto sesso, sono quasi svenuto e ho tremato per ore. Il 23enne dice che il suo ragazzo accetta pienamente i suoi genitali modificati. I suoi genitori hanno saputo degli interventi solo dopo che sono stati effettuati. “I miei genitori erano un po’ scioccati ma accettavano. I miei nonni erano anche un po’ più scioccati, ma anche loro lo hanno accettato e i bisnonni lo hanno accettato immediatamente, sorprendentemente” dice.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *