Maltempo choc 2 morti. E oggi non molla: temporali e grandine in arrivo

Il maltempo fa due morti nel Bresciano. Due uomini a Urago d’Oglio sono stati travolti da alcuni alberi caduti durante il maltempo che si è abbattuto in provincia di Brescia in serata. Le vittime sarebbero due rumeni e non è ancora chiaro il motivo per il quale si trovassero lungo il fiume dove è avvenuta la tragedia. È probabile che abbiano cercato riparo sotto gli alberi che si sono spezzati.

Sono due pescatori 40enni di origini rumene le vittime del maltempo nel Bresciano, travolti da alcuni alberi che si sono spezzati nel corso di un forte temporale in serata a Urago d’Oglio, sulle sponde del fiume d’Oglio. A lanciare l’allarme è stato un terzo uomo, connazionale, che ha assistito alla scena ed è riuscito a mettersi al riparo. Le vittime sono state sorprese dal forte vento. «Sembrava una tromba d’aria» secondo alcuni residenti in zona. Il maltempo colpisce soprattutto il centro-nord e le previsioni parlano di una domenica di meteo avverso. Milano è stata colpita da una violenta grandinata che ha mandato in tilt anche l’aeroporto di Malpensa per circa 40 minuti con il ghiaccio che ha ricoperto tutte le piste dello scalo.

Un weekend davvero da dimenticare: le previsioni meteo per domenica 12 maggio non lasciano spazio a dubbi. La festa delle mamma sarà all’insegna del maltempo, sicuramente la peggiore del fine settimana, con pioggia ovunque e temperature decisamente ampiamente al di sotto delle medie stagionali. Sull’arco alpino orientale – anticipa iLMeteo – tonerà la neve e a quote davvero insolite per la stagione: si parla di 1100-1200 metri. Continua dopo la foto

“Ma anche l’Appennino settentrionale sarà imbiancato da alcune nevicate intorno ai 1300-1400 metri”, avverte il sito di meteorologia. Tutta colpa di un ciclone freddo dal Nord Europa. Oggi il cielo porterà ancora rovesci diffusi a cominciare da Friuli Venezia Giulia, Veneto e Emilia Romagna. Ma nell’arco delle 24 ore il brutto tempo andrà a colpire progressivamente tutte le regioni del Centro, portando acquazzoni su entrambe le coste mediterranee e abbattendosi sulle città: Firenze, Ancona e Roma non verranno risparmiate.

Attenzione alle ore serali nelle zone a sud della Romagna e a nord della Marche: qui potrebbero abbattersi tempeste di vento, pioggia e grandine. Proprio in Romagna e nelle Marche dalla mezzanotte di oggi a quella di domani sarà in vigore un allerta meteo arancione (criticità moderata) per temporali e vento forte su larga parte del territorio. Una allerta gialla interesserà invece il Veneto, Emilia, Toscana meridionale, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabra e Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *