Una tragedia terribile Il nipote del presidente della squadra di calcio muore a soli 27 anni

Un ragazzo di 27 anni è morto ieri a Olginate, in provincia di Lecco. Si chiamava Daniele Della Bella ed è l’ennesima vittima sul lavoro in Lombardia. L’incidente mortale è avvenuto attorno a mezzogiorno nell’azienda di autotrasporto Battazza di proprietà dello zio del giovane, che è anche presidente onorario della società Calcio Lecco.

Stando a quanto ricostruito finora il giovane operaio stava scaricando un camion quando è caduto, per cause ancora in corso di accertamento. Nella caduta Daniele ha battuto con forza la testa, riportando un trauma che gli è stato purtroppo fatale. La segnalazione dell’incidente all’Azienda regionale emergenza urgenza è arrivata pochi minuti prima delle 12: nella ditta di autotrasporti che si trova in via Don Amedeo Airoldi sono intervenuti i carabinieri di Merate e i soccorritori del 112 a bordo di un’ambulanza e di un’automedica.

Chi era l’ennesima vittima sul lavoro

Per l’operaio 27enne non c’è stato niente da fare: era già morto e ai soccorritori non è rimasto che constatarne il decesso. Adesso dovranno essere accertate la dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità, in particolare per quanto riguarda il rispetto delle norme di sicurezza. Daniele Della Bella era originario di Lecco ed era residente in città, dove era molto conosciuto anche perché anni fa si era candidato a consigliere comunale. Gli amici lo descrivono come una persona entusiasta e con un grande amore per Lecco e le sue bellezze naturali, come testimoniato anche dalle tante foto del 27enne sui suoi social network. Era un grande tifoso della squadra di calcio della sua città, la Calcio Lecco 1912, il cui presidente onorario è lo zio Angelo Battazza, proprietario anche dell’azienda di trasporti in cui è avvenuto l’incidente. La società calcistica in una nota ha inviato “le più sentite condoglianze alla famiglia e ai cari del nostro Presidente Onorario Angelo Battazza per la scomparsa prematura di suo nipote Daniele Della Bella”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *