“Che fuori tempo che fa” chiude in anticipo, cancellato lo show del lunedì di Fabio Fazio

Brutta notizia per il pubblico di Fabio Fazio che ama in modo particolare l’ormai tradizionale appuntamento del lunedì sera in seconda serata. Quella del 13 maggio sarà l’ultima puntata stagionale di “Che fuori tempo che fa“: Rai1 ha infatti deciso di chiudere in anticipo il programma tv, cancellando le ultime tre puntate previste.

Lo ha annunciato lo stesso presentatore all’inizio della puntata di “Che tempo che fa” del 12 maggio. Semplice scelta obbligata o decisione politica? Il dubbio è inevitabile, in un momento in cui Fazio è il bersaglio favorito degli attacchi da parte del governo e da tempo si parla addirittura di una cancellazione dei suoi programmi dai palinsesti di Rai1.

Al posto di Fazio andrà in onda Porta a porta

Per quanto riguarda due dei lunedì in questione, sappiamo già che “Che fuori tempo che fa” sarà sostituito da appuntamenti politici. Il 20 Rai1 trasmetterà “Porta a Porta”, che aggiunge una puntata per allinearsi alle direttive della par condicio. Lunedì 27, inoltre, è previsto un approfondimento sulle elezioni europee. Nel dare l’annuncio della sospensione, Fazio ha ricordato i buoni risultati in termini di ascolti del programma condotto con Max Pezzali e il Mago Forest: un milione e mezzo di spettatori di media col 13% di share, per lo spin off di “Che tempo che fa” che in questi mesi ha visto avvicendarsi al tavolo dozzine di ospiti provenienti dal mondo dello spettacolo.

La battaglia anti-Fazio

Per quanto sul futuro di Fazio si rincorrono voci su un possibile addio da Rai1, ricordiamo che il conduttore è vincolato da un contratto con il primo canale fino al 2021. Lui stesso ha scherzato su cosa accadrà l’anno prossimo (“Che tempo che fa andrà su Rai3, Rai2 o Rai YoYo?”), mentre è ormai guerra aperta quella dichiarata da parte della politica e in particolare da Matteo Salvini, che ha rifiutato l’invito in trasmissione attaccando il compenso di Fazio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *