Strano odore dall’appartamento: in casa bimba di 2 anni coi cadaveri dei genitori morti

Che fosse accaduto qualcosa in quell’abitazione lo avevano capito tutti i vicini quando hanno iniziato a sentire cattivi odori che provenivano proprio dall’appartamento del settimo piano ma nessuno si aspettava di ritrovarsi di fronte a una vera scena da horror una volta aperta la porta. In quella casa infatti una bambina di appena due anni ha vissuto per diversi giorni con i corpi  senza vita dei suoi genitori.

È la terribile storia di disagio sociale e abbandono che arriva dall’Ucraina e in particolare dalla capotale Kiev dove la polizia e le altre autorità locali sono entrate nella casa dopo essere state allertate dai vicini. L’allarme infatti è scattato solo quando questi ultimi si sono lamentati di un intenso e sgradevole odore: erano i corpi in decomposizione dei familiari della piccola, morti da giorni senza che nessuno se ne accorgesse.

Secondo una prima analisi dei cadaveri, i decessi potrebbero risalire a diversi giorni prima del ritrovamento e per questo si teme che la bambina sia rimasta coi cadaveri in casa per almeno una settimana. Secondo quanto stabilito dalla polizia locale in base alle testimonianze dei vicini, la coppia di genitori è stata vista per l’ultima volta nove giorni prima dell’intervento dei paramedici. Padre e madre della bimba, rispettivamente di 37 e 24 anni, pare stessero litigando prima di entrare in casa da dove poi non sarebbero più usciti vivi.

Al momento del ritrovamento non c’erano segni visibili di violenza sui corpi dell’uomo e della donna. La polizia crede siano stati vittima di una overdose visto che era nota la loro tossicodipendenza e in casa sono state rivenute tracce di droga e siringhe. La loro figlia era disidratata e malnutrita ed è stata subito soccorsa e trasportata in ospedale ma si sta riprendendo e non è in pericolo di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *