Terrore sulla strada: aereo si schianta sulla carreggiata. Le foto choc: la situazione

Un pilota e due passeggeri sono sopravvissuti con lievi ferite dopo che un aereo si è schiantato su una strada in Galles. L’incidente si è verificato sulla A40 nei pressi di Abergavenny. Il trio è riuscito a scappare dall’aereo pochi istanti prima che esplodesse. Sono stati portati in ospedale in ambulanza come “misura precauzionale”, ha detto un portavoce del South Wales Fire Service.

Joel Snarr stava viaggiando lungo la strada quando ha visto l’aereo precipitare in direzione della strada che stava percorrendo. “Ha colpito la corsia centrale e ha preso fuoco”, ha spiegato il trentacinquenne sergente dell’esercito al The Sun. L’uomo è riuscito a raggiungere il velivolo in fiamme e a trarre in salvo il pilota e gli altri due passeggeri. Joel è stato aiutato da un altro eroe, che stava guidando nella direzione opposta e solo per pochi secondi non è stato colpito dal velivolo.

Il 35enne, che ha fatto tre missioni in Afghanistan, due in Irlanda del Nord e uno in Iraq, ha detto che non ci ha pensato due volte prima di raggiungere l’aereo e di portare in salvo le persone che si trovavano al suo interno. Il veterano dell’esercito ha dichiarato a The Sun Online: “Si trovava a circa 150 metri davanti a noi, è successo tutto nel giro di pochi secondi. Sembrava un inferno”. Appena Joel e l’altro uomo sono intervenuti sul posto hanno trovato gli occupanti del velivolo ancora vivi. Un vero miracolo. (Continua a leggere dopo la foto)

“Ho afferrato la signora per la cintura e l’ho tirata fuori. -ha raccontato l’uomo – Il pilota ha poi teso le mani e l’ho tirato fuori”. I tre sopravvissuti – un giovane uomo e una donna, e un pilota sulla quarantina – erano in uno “choc totale”. “Li abbiamo portati via dall’aereo, che stava diventando sempre più caldo”, ha raccontato ancora Joel. Le fotografie della scena mostrano come l’aereo è consumato dalle fiamme dopo essere caduto. Joel, che è stato congedato dal PTSD all’inizio di quest’anno, ha aggiunto: “La giovane donna aveva preso un colpo alla testa ma era viva. Quando stavamo andando via era completamente infuocato, era un inferno.”

Gli equipaggi delle ambulanze sono arrivati sul posto poco dopo e hanno soccorso i tre miracolosamente sopravvissuti. L’altro eroe è stato il retail manager Daniel Nicholson, 46 anni, che ha calciato contro il finestrino dell’aereo per mettere in salvo i passeggeri. L’uomo stava tornando dal prendere suo figlio da un amico quando l’aereo è precipitato direttamente davanti a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *