Un programma del MIT ha rivelato il momento esatto in cui ci sarà la fine del mondo

Due eclissi solari, la quarantunesima edizione delle Olimpiadi e soprattutto…la fine del mondo! Grattatevi, toccate ferro o fate qualsiasi altro gesto scaramantico, ma il 2040 è destinato ad essere caratterizzato da questi tre eventi, uno dei quali a dir poco catastrofico. Ma chi ci dice che l’esistenza umana terminerà tra ventuno anni? Forse il solito profeta poco attendibile e svitato?

Si tratta di un modello apocalittico che è stato messo a punto da un computer sofisticato e che viene usato dal Massachusetts Institute of Technology, quindi uno degli istituti più prestigiosi al mondo. I ricercatori sono arrivati alla terribile verità nel lontano 1973 e ora bisogna fare i conti con il trascorrere inesorabile del tempo. L’obiettivo non era quello di spaventare tutto il pianeta.

La fine della civiltà è stata la conclusione dello studio di un maxi-cervellone australiano che era stato “incaricato” di capire meglio come ottenere la sostenibilità globale. Il livello di inquinamento sarebbe proprio la causa di questo conto alla rovescia inaspettato e di cui si parla molto poco. Il modello sviluppato dagli esperti parla chiaro, il mondo non può sopravvivere in questo stato.

Il livello della popolazione e la crescita industriale a ritmi serrati non fanno bene alla Terra e nonostante siano passati quasi 50 anni dalla prima diffusione dello studio non si è fatto nulla. Cosa dobbiamo attenderci di preciso? Qualche avvisaglia ci sarà giusto tra qualche mese, nello specifico nel 2020. Ecco cosa succederà e se vale davvero la pena iniziare a vivere nell’agitazione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *