Cane disabile salva neonato sepolto vivo dalla madre 15enne: Ping Pong ora è un eroe

Ping Pong è un cane disabile che vive nella comunità Tha Talat di Korat, in Thailandia. L’animale nei giorni scorsi ha trovato un neonato sepolto in un campo di manioca mercoledì scorso. Come si legge sul giornale locale Khaosod English gli agricoltori hanno notato che il cane annusava continuamente un punto sul terreno. Così si sono messi a scavare, rinvenendo incredibilmente un bambino di pochi giorni. La polizia ha poi arrestato una ragazza di 15 anni, che stando a quanto riferito dal quotidiano online è stata accusata di tentato omicidio dopo aver confessato di aver seppellire il bambino. L’adolescente ha detto alle autorità che temeva che suo padre l’avrebbe picchiata per essere rimasta incinta.

Ping Pong, 6 anni, è un cane di razza thailandese che ha solo tre gambe funzionanti a causa di un grave incidente. È di proprietà di un uomo del posto, Usa Nisaika, 41 anni, che lo ha allevato dalla nascita. L’uomo ha raccontato: “Ping Pong è stato investito da un’auto, quindi è disabile. Ma l’ho tenuto perché è così leale e obbediente e mi aiuta sempre quando entro nei campi per curare il mio bestiame. È amato da tutto il villaggio. È incredibile che abbia trovato il neonato”. Ping Pong è ora l’orgoglio di tutta la comunità di Tha Talat. Alla fine la famiglia della giovanissima madre ha chiesto di prendere il bambino sotto la propria cura. Il piccolo sta bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *