Fiammata in bocca durante la lavanda gastrica, paziente deceduto in ospedale

“Abbiamo acquisito il filmato dell’incidente registrato dalle telecamere di sorveglianza e l’abbiamo visto diverse volte dopo perché una cosa simile non è mai accaduta nella storia medica”, così il dottor Zaidi, responsabile medico del Jawahar Lal Nehru Medical College di Aligarh, nello stato indiano dell’Uttar Pradesh, ha commentato il terribile incidente avvenuto la settimana scorsa nell’ospedale indiano. Una paziente di 40 anni è morta sul lettino del reparto ospedaliero a seguito di una improvvisa fiammata in bocca mentre stava subendo una procedura di lavaggio gastrico per la rimozione di alcuni veleni che aveva precedentemente assunto. Come ricostruisce il The Times of India, l’inquietante e assurdo episodio mercoledì scorso quando la polizia ha portato al pronto soccorso una donna ritrovata esanime in strada dopo un tentativo di suicidio.

Mentre il team di medici si dava da fare per salvarla, si è verificata un’esplosione e fiamme insieme al fumo sono uscite dalla sua bocca. La donna era esanime e i medici l’avevano intubata per procedere quando è avvenuta la tragedia. Sul caso è stata aperta una inchiesta e sul corpo della vittima verrà svolta l’autopsia. Secondo una prima ipotesi da parte dei medici, è possibile che la donna abbia assunto delle speciali compresse che rilasciano un particolare gas che a contatto con le sostanze usate per la lavanda gastrica avrebbe reagito infiammandosi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *