Gli insegnanti regalano 100 giorni di malattia a un collega con la figlia malata di cancro

David e Megan Greens hanno scoperto che la figlia, Kinsley, era malata di leucemia poco prima che compisse un anno.

“Sabato 20 ottobre eravamo alla festa di fidanzamento di mia sorella e il lunedì successivo abbiamo scoperto che nostra figlia aveva il cancro” ha raccontato Megan.

I mesi successivi li hanno trascorsi in ospedale. Kinsley ha compiuto un anno e si è sottoposta a diversi cicli di chemio. L’ospedale si trova a circa 160 km dalla loro casa, quindi Megan ha dovuto lasciare il suo lavoro per stare accanto alla figlia.

David compie un tragitto di circa 3 ore in macchina per andare a trovarla, ma a marzo non aveva più giorni. È un insegnante di storia e allenatore della squadra di calcio della Mae Jemison High School. Tuttavia, la cosa più importante per lui è essere presente per sua figlia.

Megan ha lanciato un appello su Facebook chiedendo se in Alabama ci fossero insegnanti con giorni di malattia extra e se volessero donarli alla loro famiglia. Non credeva di ricevere così tante risposte!

Secondo InspireMore, diversi insegnanti hanno donato un totale di 100 giorni di malattia a David. Persino Wilma DeYampert, preside della scuola elementare di Lakewook, ha donato due giorni. Anche lei è malata di cancro.

“Non posso immaginare cosa significa avere un figlio malato di cancro e non potergli stare vicino” ha detto Wilma. “Ho pensato che fosse la cosa più giusta da fare. Mia madre diceva sempre: ‘non bisogna essere ricchi per aiutare qualcuno’”.

La famiglia è molto grata a tutti. Ora David potrà passare più tempo insieme alla figlia di 16 mesi.

“Speriamo che tra qualche mese David debba andare da sua figlia solo una volta alla settimana” ha detto Megan. “È stato un regalo incredibile e non vediamo l’ora di ricambiare e di aiutare qualcun altro”.

Kinsley deve sottoporsi alle cure per qualche altro mese. Noi auguriamo tanta forza a questa famiglia!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *