Muore soffocato da un pezzo di pizza mentre i medici litigano (invece di soccorrerlo)

Tragedia a Napoli. Un uomo di 54 anni è morto soffocato al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo soffocato da un pezzo di pizza, lo riporta il quotidiano Il Mattino.

“È morto soffocato da un pezzo di pizza andato di traverso (probabilmente con la mozzarella) – ha scritto Ettore Mautone sul quotidiano – Assurda fine di M.D.G. un uomo di 54 anni giunto sabato sera, poco prima della mezzanotte, al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Un evento drammatico che sembra coinvolgere i sanitari dell’ospedale per presunti ritardi nella esecuzione delle manovre salvavita”. Pare che i medici stessero litigando tra loro per questo avrebbero ritardato nel soccorrere l’uomo. In particolare non avrebbero compiuto correttamente le manovre salvavita. L’uomo sarebbe dunque morto in corsia. Una storia atroce, non c’è che dire.

Sull’intervento dei medici si addensano i dubbi della famiglia che hanno denunciato tutto ai carabinieri i quali, a loro volta, hanno sequestrato la cartella clinica e la salma della vittima su ordine della procura di Napoli. La procura nel frattempo ha aperto un fascicolo e ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima. Obiettivo: chiarire se effettivamente ci siano state negligenze da parte dei medici.

Nel frattempo il commissario dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva ha ordinato un’ispezione interna e inviato una segnalazione ai Nas. L’agghiacciante vicenda è accaduta sabato 18 maggio, quando M.D.G., cinquantaquattrenne napoletano, è arrivato al pronto soccorso poco prima di mezzanotte. Aveva problemi respiratori per via di un pezzo di pizza che gli era andato di traverso. È qui che scatta il mistero. Cosa è successo quando l’uomo è arrivato in ospedale in quelle condizioni? Perché non sono state fatte le manovre salvavita?

I motivi restano ignoti. E comunque l’uomo, a causa di quel ritardo nel compiere le manovre, è deceduto. La denuncia alle forze dell’ordine è stata presentata dai familiari dell’uomo. Ora tocca ai carabinieri fare luce su questa vicenda. La morte dell’uomo poteva essere evitata? A quanto pare sì.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *