Coppia sbatte fuori di casa cinque figli adottivi dopo aver vinto la ristrutturazione della casa

Sono decisamente gravi le accuse contro una coppia del Nord Carolina, che avrebbe sbattuto fuori di casa cinque dei sette figli adottivi, dopo avere vinto una ristrutturazione della loro abitazione in un programma tv, “Extreme Makeover: Home Edition”.

Cinque anni fa, Devonda e James Friday si erano canditati per il programma in onda sulla rete americana ABC: i due avevano sette figli, di cui cinque (fratelli tra loro) adottati da poco, e volevano riconvertire il garage in una stanza dove fare alloggiare una parte dei nuovi figli. Come si può immaginare, la storia ha colpito i produttori del programma, e i Friday sono stati selezionati per avere la loro casa ristrutturata a spese del programma.

Secondo quanto raccontano oggi due dei figli adottivi della coppia, però, sarebbe stata tutta una truffa: i cinque fratelli sarebbero stati adottati allo specifico scopo di ottenere la ristrutturazione. Chris, uno dei figli adottati, non nasconde la sua delusione: “Mi sentivo come se fossero stati i miei veri genitori. Gli volevo bene come se fossero stati i miei veri mamma e papà”.

Pochi mesi dopo che le telecamere se ne erano andate, la modesta casa dei Fiday era stata trasformata in una villa con otto stanze, Chris è stato mandato vie e spedito in una struttura comune. “A causa del cattivo comportamento”, e solo per un periodo limitato, a quanto dissero i genitori adottivi a Chris, al tempo quattordicenne.

Pochi mesi dopo, però, anche la sorella Kamaya è stata mandata in una casa famiglia, peraltro diversa da quella di Chris. Nel giro di pochi altri mesi, tutti i figli adottivi erano stati mandati via. “Mio fratello e mia sorella più piccoli avevano cinque anni. Che tipo di atteggiamento avrebbero potuto avere, tale da essere mandati via di casa?”, si chiede Chris in un’intervista, in cui accusa anche gli ex-genitori adottivi di avere usato per sé molte donazioni che erano destinate ad una società non-profit che gestiscono.

I Friday, raggiunti dai giornalisti, negano categoricamente questa versione della storia, sostenendo invece che sono stati i due figli più grandi a volersene andare e gli altri tre poi sarebbero stati portati via per decisione dei servizi sociali, sostenendo di avere cercato di avere indietro i figli. Kamaya, la sorella di Chris, ammette che è vero che avevano tentato di riaverli indietro, ma sottolinea che il giudice ha negato il consenso perché “li avete mandati via per un anno e poi li rivolete indietro, non funziona così”, ipotizzando invece che anche di fronte a questa richiesta ci fosse una questione di soldi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *