Padre gioca mentre il neonato muore di stenti

Il piccolo Lucian è morto senza che nessuno si curasse di lui. Nemmeno il padre, Cody James Shields, di 23 anni, che mentre il bimbo pian piano si spegneva, non ha staccato gli occhi dallo schermo della tv. E così, il piccolo di tre mesi, è deceduto.

L’episodio, avvenuto qualche mese fa negli Stati Uniti, a Bellingham, ha avuto naturalmente qualche importante strascico giudiziario: i genitori (la madre è la giovane Britanny Shane Daniels, di 22 anni) sono infatti stati arrestati con l’accusa di omicidio di secondo grado.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, il piccolo è morto nella notte dell’8 dicembre: Cody James, il padre, aveva giocato per ore ai videogame mentre il suo bambino moriva di stenti nella stanza accanto. Brittany era invece al lavoro, ed ha saputo della morte del figlio tramite un SMS che il marito le aveva inviato.

Lucian pesava solo 4 chili, e secondo il comunicato diramato dalla polizia le cause che hanno condotto alla sua morte erano da ricercarsi proprio nelle sue precarie condizioni: le prove indicano infatti che non è stato cibato quasi per nulla nei giorni precedenti alla morte.

I genitori, però, non ci stanno: Cody ha infatti dichiarato ai giudici di avergli dato da mangiare tre volte in quella giornata. Una circostanza che è stata smentita dall’autopsia, dalla quale è invece emerso che il bimbo non aveva mangiato…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *