Cade nella vasca e sbatte la testa. Flavia muore annegata a 24 anni

È annegata nella vasca da bagno dopo essere scivolata e aver sbattuto il suo collo nel bordo della vasca e aver perso i sensi. È questa la dinamica del terribile incidente avvenuto nella città di Deva, in Transilvania, in Romania. Il cadavere di Flavia Ioana, 24 anni, è stato scoperto dal suo fidanzato nell’appartamento che condividevano con la sua famiglia.

Le indagini preliminari riportate dal fratello della vittima spiegano che era ragazza è rimasta paralizzata dopo aver colpito il collo sul bordo della vasca da bagno. Flavia si trovava da sola nell’appartamento ed è stato proprio il fidanzato, tornato a casa da lavoro, ad aver scoperto il corpo ormai privo di vita all’interno del bagno.

Immediatamente ha chiamato il numero di emergenza e ha provato a rianimarla. All’arrivo, però, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. “È stato aperto un procedimento penale e verranno stabilite le circostanze alla base della morte della giovane Flavia”, ha dichiarato ai media locali il portavoce della polizia, Bogdan Nitu.

Secondo alcune fonti – non confermate dalla polizia – la ragazza potrebbe aver assunto delle sostanze stupefacenti che le avrebbero resa non molto lucida al momento della caduta. Come detto, però, la voce non è stata confermata e lo stesso portavoce della polizia ha voluto metterle a tacere. “Aspettiamo che l’esame autoptico e i risultati facciano più luce sul suo stato fisico di Flavia al momento della caduta e del conseguente decesso”, ha raccontato Bogdan Nitu, portavoce della polizia della città di Deva.

Anche il fratello ha rilasciato una dichiarazione in merito alla possibile assunzione di sostanze stupefacenti da parte della sorella. “So che state tutti aspettando i risultati dell’autopsia di mia sorella. Anche noi della famiglia aspettiamo e in questo momento chiediamo a tutti di non mettere in giro notizie non fondate. Fino a prova contraria la conclusione di un’indagine preliminare dice che è annegata dopo essere scivolata a causa del forte trauma alla testa”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *