PAURA ALL’OSPEDALE Una scena folle. Ecco cosa è successo

Aggressione all’ospedale San Giovanni di Roma, dove un paziente ha minacciato una dottoressa con un bisturi e ha distrutto il pronto soccorso. L’episodio è accaduto ieri, nel nosocomio di via dell’Amba Aradam. A riportare la notizia Il Corriere della Sera, che ha raccontato come l’uomo non abbia accettato il fatto che i medici si occupassero prima di una persona in condizioni più gravi, per poi passare a lui. Il paziente, andato su tutte le furie, ha perso il controllo, allertando il personale di turno in ospedale. Paura tra i presenti, che alla fine, sono riusciti a calmare l’uomo e a ristabilire la normalità. Si tratta dell’ennesimo caso di violenza e minacce nei confronti di medici e infermieri. Secondo il presidente dell’Ordine di Roma Antonio Magi sono infatti centinaia ogni anno gli episodi analoghi, con personale sanitario in orario di lavoro a rischio incolumità specialmente durante i turni di notte.

Ospedale dei Castelli: cani e gatti potranno visitare i padroni ricoverati

Una buon a notizia arriva invece dai Castelli Romani, dove cani e gatti potranno visitare i loro padroni in ospedale. Nel nosocomio della provincia a Sud di Roma nasce l’area “4 zampe con te”, una zona della struttura predisposta all’accoglienza temporanea degli animali d’affezione, dove cani, gatti e conigli, potranno trascorrere del tempo con i pazienti, rispettando regole ben precise. Si tratta di un’iniziativa nata dalla collaborazione fra la Asl Roma 6, la struttura regionale promozione e prevenzione della salute e l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana. L’area nasce a seguito di un decreto emanato dalla Regione: l’ospedale dei Castelli è la prima struttura sanitaria pubblica del Lazio ad avere attivato questo servizio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *