Orrore! Ecco cosa fa questa ragazza per far sparire i dolori mestruali

Si chiama Yazmina Jade Adler, ha 26 anni si definisce “Strega del sangue”. Il motivo? La ragazza si spalma sangue mestruale sul viso e sulle labbra. Perché lo fa? Vi chiederete giustamente voi. Ebbene lo fa perché dice che il suo sangue la aiuta ad alleviare i crampi che le vengono durante il ciclo. Per lei questa pratica serve anche a connettersi con il suo io più profondo. Come riporta il Mirror, la ragazza ha partecipato allo show SBS “Medicine or Myth?” e ha condiviso con tutti il suo metodo di guarigione alternativo. Per dimostrare a tutti che lo fa davvero, ha portato con sé un barattolino di sangue mestruale e lo ha utilizzato.
Yazmina, che viene dall’Australia, raccoglie il suo sangue usando una coppetta mestruale, poi lo picchietta sul viso e sulle labbra. Chi ha assistito alla scena è rimasto abbastanza basito: non sono certo cose che si vedono tutti i giorni…

La ragazza ha spiegato per filo e per segno in che cosa consiste il suo gesto: “Uso il sangue in modo da collegarlo col mio terzo occhio. In questo modo mi libero dal disagio. Ma lo uso ogni volta diversamente, perché ogni volta è diverso, io sono diversa”. La ragazza sostiene di usare questo sistema da 10 mesi e di non avere più dolori di alcun tipo durante il ciclo. “Con quel gesto entro in connessione con il mio corpo e il dolore svanisce”.

Mentre spiegava è scoppiata a piangere: “Vorrei che ogni donna sapesse che questo rimedio funziona, le donne devono entrare in sintonia con loro stesse e non devono provare dolore o vergogna”. Nonostante la gioia di essere connessa con il suo io più profondo, la ragazza ha svelato di aver ricevuto molti insulti sui social. La ragazza ha detto che non capisce il motivo visto che non ha invitato le donne a fare come lei, voleva solo renderle consapevoli. 

“Spalmandomi addosso il mio sangue mestruale mi sento me stessa e non capisco perché gli altri mi debbano insultare per questo. Per me è un rituale sacro. Ho raccontato la mia storia affinché le donne la conoscessero: il sangue è davvero un’essenza sacra e non qualcosa che deve suscitare ribrezzo”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *