Valerio muore a 29 anni: stava andando a fare lo scrutatore alle elezioni

Elezioni macchiate dal sangue in Calabria. Un ragazzo di 29 anni, Valerio Graziano, è morto in un incidente stradale a Crotone mentre si recava al seggio come scrutatore, di ritorno dalla casa della fidanzata dove aveva trascorso la notte. È successo intorno alle 07:30 di oggi, domenica 26 maggio: il giovane era alla guida della sua automobile e stava raggiungendo località Capo Colonna, dove era stato nominato scrutatore per le europee quando ha improvvisamente perso il controllo della vettura, per cause ancora in via di accertamento, su via Nazioni Unite, nel quartiere Farina, andando a schiantarsi prima contro il guardrail al lato della carreggiata e poi contro un muretto di contenimento. I vigili del fuoco hanno impiegato qualche minuto per estrarlo dalle lamiere della macchina.

Subito sono giunti i soccorsi, che hanno trasferito Valerio in codice rosso al pronto soccorso, ma nonostante i tentativi effettuati dai medici, ne è stato dichiarato il decesso qualche ora dopo, intorno alle 9. Sul posto anche la polizia stradale che ha effettuato tutti i rilievi del caso, mentre sono in corso indagini per ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo. Non si esclude che un ruolo importante nell’incidente possa essere stato svolto dalla pioggia, che si è abbattuta abbondante sulla zona e che pare abbia reso scivoloso l’asfalto. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati per lui sui social network: “Dio non poteva prendersi una persona più buona di te. Mi mancherai tantissimo”, ha scritto un amico, “Una roccia che ci lascia, anche tu. Ciao baffo, sei sempre con noi”, è il pensiero di un altro utente. Sempre oggi, e sempre mentre si recava a votare, è morto un pensionato di 84 anni in provincia di Torino, soffocato da un boccone di pane.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *