Orrore in India, bimba di dieci mesi violentata dal vicino 15enne

A soli dieci mesi di vita una bambina è stata rapita, condotta in un luogo appartato e infine violentata dal suo vicino di casa di appena 15 anni. È l’ennesima e terribile storia di abusi che arriva dall’India e nel dettaglio da un villaggio nel distretto di Karauli, nello stato Settentrionale del Rajasthan che confina con il Pakistan. Il terrificante episodio si è consumato domenica scorsa quando il ragazzino ha portato la bambina in un’area isolata poco fuori dal villaggio e ha commesso l’orrendo crimine. La vicenda è stata resa nota ai media locali dalla polizia di Kotwali, che ora si sta interessando del caso. Dopo la denuncia da parte dei parenti della piccola, gli agenti locali infatti hanno fatto partire immediatamente una caccia all’uomo che si è conclusa lunedì con l’arresto dell’adolescente che era scappato dopo i fatti.

Come dichiarato ai giornali locali dall’agente investigativo della stazione di polizia di Kotwali, Roop Singh, l’imputato, la cui identità non è stata resa nota per via della sua minore età, è stato arrestato ed è stato già condotto in un’aula del tribunale locale nella giornata di martedì. La piccola vittima invece è stata soccorsa dopo gli abusi e condotta al pronto soccorso del più vicino ospedale a Karaul dove rimare attualmente ricoverata.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *