Reddito di cittadinanza, l’elenco dei beni che non si possono acquistare con la card

Arriva l’elenco dei beni che non è possibile acquistare con la card del reddito di cittadinanza. Vengono esclusi gratta e vinci, biglietti della lotteria, armi, materiale pornografico, gioielli, pellicce. L’elenco è stato messo a punto dal ministero del Lavoro, che lo ha inserito in un decreto visionato da Public Policy. La bozza del decreto in questione ha ricevuto il via libera della Corte dei conti e prevede tutti i beni che non possono essere acquistati, a partire dai giochi che hanno vincite in denaro o altre utilità. Con questo provvedimento si stabilisce che non è possibile utilizzare la carta del reddito di cittadinanza negli esercizi che sono “prevalentemente o significativamente” adibiti alla vendita e ai servizi compresi nell’elenco. Inoltre, non si potrà utilizzare la card all’estero e per gli acquisti online.

L’elenco dei beni esclusi dal reddito di cittadinanza

L’utilizzo della card non è inibito solo per i giochi con vincite in denaro, ma anche per una lunga serie di beni. Si parte dall’impossibilità di acquistare, noleggiare o prendere in leasing navi e imbarcazioni da diporto, così come non si può accedere a servizi portuali. Escluso anche l’acquisto di armi, ma anche di materiale pornografico o di beni e servizi solo per adulti. Si escludono anche i servizi finanziari e creditizi, così come i servizi di trasferimento di denaro. Non rientrano tra le spese consentite neanche i servizi assicurativi. Infine, esclusione anche per gli articoli di gioielleria e di pellicceria, gli acquisti in gallerie d’arte e quelli in club privati.

Le card del reddito di cittadinanza

Sulle card del reddito di cittadinanza è l’amministratore delegato di Poste italiane, Matteo Del Fante, a fare il punto della situazione. Spiegando che al momento vengono utilizzate da oltre 600mila titolari. Nel corso dell’assemblea di Poste Del Fante traccia un bilancio positivo sulle carte, facenti parte del circuito Poste Pay: “Va tutto benissimo, abbiamo aggiunto 600mila carte alle 26 milioni che abbiamo già. Il modello di business è lo stesso utilizzato per le altre carte”.

La proposta M5s di allargamento del reddito

Il Movimento 5 Stelle annuncia, con un post sul blog delle stelle, un prossimo allargamento del reddito di cittadinanza: “Vogliamo allargare ancora di più il numero di persone che potranno beneficiare del reddito. Si sta già lavorando a un decreto ministeriale che permetterà di utilizzare l’Isee precompilato e quindi di avere sempre l’Isee corrente”. L’intenzione è quella di far partecipare anche “le persone che erano escluse perché la documentazione reddituale avrebbe fotografato una situazione non più reale”. Nello stesso post si ricorda anche che gli eventuali risparmi del reddito verranno spostati su misure per le famiglie e in particolare con incentivi alla natalità e alla genitorialità.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *