Chi non ha più una madre la pensa in silenzio ogni giorno e chiama anche il suo nome quando si è in difficoltà.

A te mammaC’è un posto nel mio cuore, in cui ti ritrovo. In esso domini un regno tutto tuo, e sei regina di uno spazio senza fine, di un tempo senza domani.

Ti parlo con le labbra dell’anima, che sa piangere e gioire per te, ma dimmi, perché son maggiori le lacrime?

Forse sarà perché ho bisogno di te, perché i tuoi occhi sono così immobili, il tuo sorriso velato, la tua bocca tremante, nel silenzio lontano di te che non vedo, ma che sento tanto vicina e presente in me, Mamma! Mamma, che non sei più.

Felice la mamma che sa donare la vita per i figli. Felice la mamma che ama i figli ma non fa dell’amore una prigione.

Felice la mamma consapevole che i figli non sono sua proprietà ma un dono per il mondo.

Felice la mamma che sa educare con dolcezza e determinazione.

Felice la mamma che sa pregare con i figli

Felice la mamma che educa alla gratuità.

Felice la mamma che vive con i figli esperienze d’amore, di rispetto e solidarietà.

Felice la mamma che intuisce le difficoltà dei figli e li sostiene con parole e gesti.

Felice la mamma che veglia sui figli lasciando che seguano la loro strada.

Felice la mamma che condivide con i figli gioie e dolori.

Felice la mamma che insegna ai figli a essere migliori e non i migliori.

Felice la mamma che è felice di essere mamma.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *