Sequestra e violenta l’ex fidanzata dopo averla rapita. Liberata dai carabinieri

Sequestro di persona, violenza sessuale e stalking. Sono le accuse alle quali deve rispondere un 33 enne di Giarre, residente nel quartiere popolare Jungo, arrestato nel pomeriggio di ieri 29 maggio dai carabinieri della compagnia locale. Stando a quanto si legge su La Sicilia, la vittima dell’uomo sarebbe la sua ex fidanzata di 25anni. L’uomo l’avrebbe intercettata nei pressi del garage di casa, in via Spiaggia a Mascali. Ne sarebbe nata una lite al culmine della quale il 33enne ha costretto la donna, sotto la minaccia di un coltello, a salire a bordo della propria auto, conducendola poi nella propria abitazione di Giarre, impedendole la fuga sotto la minaccia di morte. Qui sarebbe avvenuta la violenza sessuale, al termine della quale la vittima sarebbe stata anche picchiata.

A lanciare l’allarme ai carabinieri è stato il padre della vittima. I militari dell’Arma hanno così fatto irruzione nell’abitazione del 33enne, arrestandolo, liberando la vittima in evidente stato di choc. L’uomo, che ha precedenti di polizia per detenzione di sostanze stupefacenti, è stato portato presso il comando compagnia dei carabinieri dove è stato a lungo interrogato dagli investigatori. Aal termine degli adempimenti, una volta accertati i gravi fatti, su ordine del magistrato di turno, è stato tradotto nel carcere di piazza Lanza a Catania. La 25enne, accompagnata dai carabinieri in ospedale, ad Acireale, ha riportato un trauma cranico e ferite agli arti superiori. I medici le hanno assegnato sette giorno di prognosi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *