Uno scontro violentissimo. Niente da fare per Raffaella: morta sul colpo a 48 anni

Un incidente spaventoso che non ha lasciato scampo a Raffaella Steri. Quarantotto anni, di Serramanna, la donna è rimasta coinvolta in un gravissimo incidente avvenuto mercoledì pomeriggio, 29 maggio, a Samassi, nel Sud Sardegna. Per cause ancora da accertare, due auto si sono scontrate frontalmente sulla circonvallazione che dal centro abitato di Samassi porta verso Serramanna.

Un impatto violentissimo: dallo scontro, le due auto sono uscite semidistrutte e ad avere la peggio è stata proprio Raffaella, che viaggiava a bordo di una Fiat 600 bianca. Per lei i soccorsi si sono purtroppo rivelati inutili. Secondo quanto ricostruiscono i quotidiani locali, la donna, classe 1971, è deceduta mentre le stavano praticando i soccorsi e stava per essere trasportata con l’elisoccorso del 118 all’ospedale Brotzu di Cagliari.

Raffaella era a bordo di una Fiat 600 bianca. Sull’altra macchina coinvolta, una Fiat Bravo, una donna di quarantuno anni di nazionalità ceca e residente a Serramanna che è stata poi accompagnata con l’ambulanza del 118 all’ospedale. Ma come riporta l’Unione Sarda, la donna, trasferita in ospedale in codice giallo, non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto, oltre agli operatori del 118, sono intervenuti anche i carabinieri di Samassi e della compagnia di Sanluri per i rilievi dell’incidente costato la vita a Raffaella e i vigili del fuoco di Sanluri che hanno invece provveduto a estrarre il corpo della donna rimasto incastrato tra le lamiere dell’utilitaria.  Raffaella Steri, secondo quanto si è appreso, assisteva la mamma e la zia, entrambe anziane, e lascia nel dolore anche due sorelle. Dopo l’incidente mortale, tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social. “Ciao Raffaella, non dimenticherò mai le risate, la tua generosità e il tuo entusiasmo, sono stati anni bellissimi, facile volerti bene, impossibile dimenticarti, riposa in pace amica mia”, ha scritto un amico.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *