Abusi sessuali su una bimba a una festa: arrestato 40enne “amico di famiglia”

Atti sessuali con una minorenne. Con questa accusa un quarantenne lametino è stato arrestato su richiesta della Procura di Lamezia Terme. L’uomo è attualmente agli arresti domiciliari. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri della Compagnia lametina, il quarantenne avrebbe approfittato di essere amico della famiglia della ragazzina, una bambina di dieci anni, vittima degli abusi sessuali. Il fatto, a quanto ricostruito, è accaduto in un ristorante durante alcuni festeggiamenti in famiglia. Approfittando di un momento in cui la bambina si trovava momentaneamente da sola, l’uomo l’ha circuita e, con una scusa, l’ha portata in un luogo appartato nel retro del locale.

La bambina ha raccontato tutto ai carabinieri – A quel punto l’uomo, lontano dagli altri invitati, avrebbe iniziato a palpeggiare la bambina che, impaurita, non ha trovato la forza di reagire. A fermarlo nel continuare a compiere abusi è stato l’arrivo di un’altra persona che si è trovata davanti l’uomo immobile mentre la piccola è scappata in lacrime. Successivamente la minore ha avuto il coraggio di raccontare tutto ai carabinieri. Quindi il quarantenne, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura di Lamezia Terme, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. L’episodio arriva a pochi giorni dall’arresto, sempre a Lamezia Terme, di un insegnante di scuola dell’infanzia di sessantaquattro anni accusato di violenza sessuale su minori.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *