Cerca lavoro per il figlio di 16 anni bocciato a scuola e lo fa pubblicando un post su Facebook Migliaia i commenti sotto questo post. Ecco perché

Cerco lavoro per mio figlio. Preferibilmente lavoro di fatica anche a 1 euro l’ora, per punizione a seguito di bocciatura. Solo periodo estivo”. È diventato virale il post su Facebook di Salvatore, in cerca di un lavoro per il figlio di 16 anni che si è fatto bocciare a scuola. Il papà pubblicato il suo annuncio nel gruppo “Cerco offro Lavoro Monza e Brianza” mettendo subito in chiaro che la sua intenzione era impartire una lezione e che quindi l’aspetto economico sarebbe stato del tutto secondario, tanto da essere disposto ad accettare “pagamento anche con baratto, del tipo lui lavora e io e mia moglie veniamo a mangiare (se si tratta di ristorazione)”. Un’idea particolare di alternanza scuola-lavoro che è piaciuta a molti.

Solidarietà e ironia dagli altri genitori: Quasi quasi prendo spunto

In pochi minuti l’annuncio è stato commentato da decine di persone e condiviso, diventando virale online. Tra commenti ironici e solidarietà al malcapitato adolescente, quasi tutti si sono schierati dalla parte del genitore arrabbiato. Tra chi commenta c’è qualcuno che ricorda di aver ricevuto un trattamento simile dopo un risultato negativo a scuola (“mio padre mi mandò a fare il manovale in un cantiere edile per tutta l’estate. Mi sono diplomato e poi laureato con lode”) e chi vorrebbe prendere esempio per combattere la pigrizia dei propri figli (“considerato com’è mio figlio quasi quasi prendo spunto” e ci sono insegnanti che ringraziano (“io gli farei un monumento e lo chiamerei a dare lezioni di vita agli altri genitori”). Il post originale è stato poi cancellato: non si sa se perché il padre ha deciso di perdonare il ragazzo e concedergli nonostante tutto un’estate di vacanza, o se per le troppe offerte di lavoro arrivate. Di certo gli studenti italiani ora tremano, con il pensiero che la strategia educativa possa essere adottata anche da altri.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *