Odore insopportabile in casa: la mamma vegliava il figlio morto da 4 mesi

Una tragedia con molti contorni ancora da chiarire quella accaduta in un appartamento via Castellanaa Treviso: nei giorni scorsi la polizia ha ritrovato nell’abitazione il corpo di un 50enne disabile, nella stessa casa viveva con lui la madre 82enne che lo avrebbe vegliato per almeno quattro mesi.

L’allarme è scattato perché i vicini sentivano da tempo un odore insopportabile. Mettersi in contatto con il 50enne o con la donna sembrava però impossibile, tanto che l’amministratore ha sollecitato l’intervento della figlia della donna, che vive lontano da Treviso: a Milano. Quest’ultima è tornata in città per verificare le condizioni dei fratello e della madre. La donna si è introdotta nell’abitazione, facendosi accompagnare dalla polizia. In un primo momento l’anziana si è rifiutata di aprire la porta. Dietro le insistenze della figlia alla fine ha ceduto. Quando si spalancata la porta la scena che si è presentata davanti agli occhi della donna e degli agenti è stata raccapricciante, indice di uno stato di profondo degrado: rifiuti ovunque, escrementi e, nella camera, l’uomo disabile senza vita nel letto.

Una storia questa di Treviso che ricorda quella che arriva da Latisana, in provincia di Udine, di una donna 82enne che per diversi giorni, forse una settimana, ha vegliato sul figlio morto, steso nel suo letto. Il 5 novembre 2018, come racconta il Messaggero Veneto, gli agenti della polizia locale hanno bussato alla porta dell’anziana donna, Giovanna Defendi, su segnalazione dei vicini che avvertivano un forte odore dal pianerottolo. 

La preoccupazione dei dirimpettai era che fosse successo qualcosa all’82enne, che vive da sola. Quando sono arrivati gli agenti però la donna ha risposto al campanello. In un primo momento non voleva aprire, poi i poliziotti l’hanno convita e sono riusciti a entrare. Una volta dentro si sono trovati davanti al corpo del figlio, il 56enne Vani Colombara, steso su un letto in una posizione rilassata e naturale. L’uomo, secondo una prima ricostruzione della polizia, era ospite della madre. I sanitari che l’hanno visitata l’hanno trovata disorientata e in stato di shock, ed è probabilmente questo il motivo per cui non ha allertato nessuno. Secondo la signora infatti, come ha riferito agli agenti, il figlio stava semplicemente dormendo e lei non voleva disturbarlo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *