Florida: uomo sfugge alla polizia e poi li chiama per lamentarsi che nessuno l’ha catturato!

Quanti di voi richiamerebbero la polizia dopo essere sfuggiti alla legge lamentandosi della mancata cattura? Immagino nessuno; eppure quest’uomo, un diciannovenne americano,l’ha fatto!

Lo scorso mese Nicholas Jones infatti, dopo essersi rifiutato di essersi fermato ad una richiesta di sosta da parte della polizia, ha partecipato ad un inseguimento con quest’ultima con non poche critiche da parte del ragazzo.

L’inseguimento ha infastidito particolarmente il giovane che si trovava ancora a piede libero dopo un’ora, così ha deciso di chiamare il 911 per aggiornamenti sulla sua situazione.

Una registrazione della chiamata effettuata da Jones ha lasciato perplesso il committente del 911, a cui ha spiegato cosa stesse succedendo lamentandosene.

Durante la telefonata, il ragazzo ha spiegato che, nonostante sia fuggito alla richiesta di sosta e nonostante abbia superato numerose altre auto della polizia, non era ancora stato catturato per cui esigeva delle spiegazioni a riguardo!

L’operatore, basito da quelle parole, non ha potuto far altro che dichiarare di essere a lavoro su molte chiamate senza aggiungere altro in merito.

Il giorno successivo alla telefonata, Nicholas Jones è stato finalmente arrestato, con le accuse di guida spericolata e abuso di chiamate al 911, violando la libertà condizionale.

Si è scoperto in seguito che l’ufficiale che ha tentato di trascinare Jones in galera durante l’inseguimento, non sarebbe in realtà stato in grado di arrestarlo poiché il poliziotto non aveva con se il suo numero di tag, il che significa che le autorità non erano in grado di arrestare l’adolescente se non fosse stata per quella telefonata al 911.

Ora il ragazzo dovrà rispondere delle sue azioni, ma ancora non è chiaro se il suo gesto di telefonare al 911 sia stato incosciente o semplicemente pura mania di protagonismo! Voi che ne pensate? Fatecelo sapere come sempre nei commenti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *