Scopre sul cellulare un video hot della moglie con il migliore amico e la uccide davanti ai figlioletti

Un uomo di 39 anni è stato arrestato in Florida per aver sparato alla moglie e ai suoceri il giorno di Capodanno di fronte ai suoi bambini che piangevano terrorizzati.

A scatenare al follia dell’uomo, la scoperta di essere stato tradito dalla moglil ie con il suo migliore amico: la coppia di amanti avrebbe girato un video sexy.

La polizia ha detto che la sparatoria, durante le vacanze, è avvenuta poco dopo le 17 nella casa di famiglia, a Melbourne, città della Florida, durante un forte litigio. William Brian Stillwell, 39 anni, avrebbe sparato sua moglie, Mona Stillwell, e ai suoceri alle gambe e ai fianchi dopo aver trovato un video sul cellulare di lei che apparentemente mostrava la moglie che lo tradiva con il suo migliore amico e che lo prendeva in giro.

Tutte e tre le vittime sono rimaste ferite e sono state trasportate in ospedale, ma sopravviveranno, hanno fatto sapere detto le autorità.
I due bambini erano all’interno della casa, ma fortunatamente non sono rimasti feriti. Si tratta di due gemelli di 5 anni, la loro voce è stata registrata nel corso di una telefonata al 911 e si sente che implorano il padre di non sparare alla madre. Si ascolta anche la voce della madre che grida a uno dei suoi figli: “Esci e corri, piccolo, corri!”
Il capo della polizia di Melbourne, il tenente Shawn Eising, ha dichiarato che i bambini sono riusciti a fuggire dalla casa e a correre da un vicino che li ha messi al sicuro e ha dato loro un po’ di conforto.

Anche i tre cani della famiglia sono scappati da casa, uno è ancora scomparso. Stillwell è stato bloccato e portato in prigione. È stato accusato di tentato omicidio, furto armato con scasso, abusi su minori e occultamento di un’arma da fuoco.

Martedì scorso, Mona Stillwell ha cambiato la sua immagine del profilo Facebook: ha tolto la foto con suo marito e l’ha sostituita con uno scatto che mostra solo i suoi gemelli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *