Cerca di uccidere la moglie a martellate e poi si suicida: tragedia a Santo Stefano Lodigiano

Un uomo di 80 anni ha cercato di uccidere la moglie e si è poi suicidato. La tragedia è avvenuta a Santo Stefano Lodigiano, in provincia di Lodi. Questa mattina attorno alle 10 l’anziano, residente in località Chiavicone nel territorio comunale di Santo Stefano Lodigiano, avrebbe aggredito la moglie a martellate all’interno della loro abitazione cercando di ucciderla. Poi, dopo averla ferita gravemente, si è tolto la vita uccidendosi con un coltello. La moglie è stata portata in ospedale a Lodi in gravissime condizioni e lotta tra la vita e la morte. Non si conoscono al momento ulteriori dettagli sulla tragedia, né le motivazioni che hanno spinto l’anziano a compiere un gesto così grave e poi a togliersi la vita.

A maggio due tragedie simili in Lombardia

Sulla vicenda, indagano per competenza i carabinieri della compagnia di Codogno, intervenuti nella villetta in cui è avvenuta la tragedia assieme ai soccorritori, che non hanno potuto fare nulla per salvare la vita all’80enne. La speranza adesso è che la moglie si possa salvare: solo a maggio in Lombardia ci sono stati due casi di omicidio suicidio: a Vigevano Luca Adamo, finanziere di 54 anni, ha ucciso a coltellate l’ex compagna Erika Cavalli davanti agli occhi della figlia 12enne e si è poi suicidato, sparandosi con la pistola d’ordinanza. Mentre l’altro episodio è avvenuto alla fine di maggio a Borgarello, sempre nel Pavese: il 48enne Enrico Lanati ha strangolato la sua colf 26enne Mileidy Verdial Canales e si è poi suicidato con un colpo di pistola.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *