Oroscopo Branko e le stelle Lunedi 17 Giugno 2019: Le previsioni del giorno tutti i segni

Ariete – Lunedì la Luna piena in Sagittario sembra la luce sparata in faccia nei film polizieschi. Che irrompe nella notte insieme alla voce nitida della vostra coscienza: «Che volete fare? Se pensate che attribuire le colpe agli altri sia la strada giusta, fate pure. Ma giocare con le rimozioni porta lontano dalla verità». Venere e Giove venerdì 21 creano nuove occasioni di lavoro per portarvi via dall’insoddisfazione. E saltare verso una nuova evoluzione personale. Parola chiave della settimana: coraggio. La prima parte della settimana può essere più impegnativa e faticosa della seconda, a causa degli aspetti che disegna la Luna. A te la cosa non impressiona più di tanto, perché ciò che è arduo, gravoso, a volte quasi impossibile, invece di spaventarti ti esalta. Devi solo guidare il tuo umore, senza farti scavalcare dall’irrazionale. Prendi la tua missione, ogni giorno, con il massimo della serietà. Sei esigente, disciplinata, meticolosa e puntigliosa. In amore però ti scaldi, ti esalti, ti infiammi. Sei pronta a perdere l’aplomb.

Toro – Questa settimana è carica di significati. A partire da lunedì 17 con la Luna piena in Sagittario che illumina un affare da concludere in fretta e che può portare a risultati economici importanti. Fino al solstizio d’estate di venerdì 21 che concede la prima fila al sole che brucia sulla pelle; ai gelati che colano sulle mani dei bambini; alla confidenza dei corpi abbronzati; ma soprattutto al rilancio di un desiderio solido, sereno. Magnifico bottino del primo semestre. La parola chiave della settimana: conquista.Tra le possibilità interpretative degli ottimi transiti – di Plutone, Nettuno, Saturno, a cui si sono aggiunti Marte e Venere – c’è anche quella di potere scegliere una strategia a lungo termine lucida e vincente, per qualunque genere di battaglia in corso. Di solito con questi passaggi si trionfa, si migliora, si evolve. Possibili mille felici associazioni. Come direbbe Luciano Erba, «si sciolga, si stenda, si rilassi / e associ le immagini del sogno / il sottogola dei preti / la pancia dei tonni / le prugne». (L. Erba, Dal dottor K).

Gemelli – Quando siete entusiasti avete pennellata sulla faccia quell’espressione da bambini con gli occhi scintillanti, che non riescono a tenere un segreto. Sarà la Luna Piena che amplifica le emozioni. O il solstizio estivo di venerdì 21 giugno. Un invito a nozze. E forse, questa volta, non è un modo di dire. Perché alcuni di voi hanno messo gli occhi sulla persona giusta. E cominciano a comprendere qualcosa di più dei sentimenti, e molto più di loro stessi. La parola chiave della settimana: intuito. Hai un sorriso per tutti e tutti ti vedono come la persona più simpatica e solare della terra. Anche se nel tuo segno non esiste solo il tipo aperto, sciolto, brioso (Castore), ma anche quello opposto (Polluce), introverso, silenzioso, solitario e riflessivo. Venere ti fa sentire a tuo agio nel mondo. Sei Castore, che libera gli istinti e conquista i sogni, avido di vita, di passioni gioiose e di amore. Sei però anche Polluce, che cerca la serenità spirituale e sa trovarla, con lavoro metodico e costante all’interno di se stesso.

Cancro – Venerdì 21 è il giorno più lungo dell’anno. Una volta il solstizio estivo vi faceva pensare con malinconia alle giornate che a poco a poco si accorciavano. Oggi avete ribaltato il pessimismo con una mossa da cintura nera. E dopo aver rispedito al mittente l’ormai consunta malinconia, siete ripartiti con l’energia della Luna piena di lunedì 17. Giornata così tonica da stanare dall’accidia anche l’ultimo cancerino. D’ora in poi si balla, si decide. Si vive. La parola chiave della settimana: rinascita. Nessuno ti fa «ubriacare di aspra malinconia», come scriverebbe la Achmatova. Potente e inesauribile è il desiderio di una vita piena. Scendi le scale volando, senza toccare il corrimano. Ti aspetta un’estate senza gli inutili pesi di Saturno, che di recente ha messo alla prova molte nate tra 7 e 13 luglio. Alcune del tuo segno avvertono gli stimoli rivoluzionari di Urano, che mette in testa mille idee impossibili, ma alla fine una riesce a realizzarla. Quella che trasforma le cose che stavano diventando troppo simili a se stesse.

Leone –  Siete dentro all’estate. Lunedì vi apre la porta una grandiosa Luna piena in Sagittario che congiunta a Giove sembra Anita Ekberg nella Dolce Vita tanto è bionda, solare, generosa. E il solstizio del 21 vi seduce con la Luna in Acquario opposta al vostro segno. Ecco la presa di coscienza che apre la sfida. Vince chi scende dal predellino dell’Io. Dopo essersi messo in discussione e avere interagito con l’avversario. La parola chiave della settimana: resilienza. Per te non si tratta di dividersi, limitarsi, farsi condizionare, comprimere, pressare, la vita non è mai stare in una scatola. Venere e Giove continuano a illuminare il tuo segno. Non puoi mai rinunciare al senso di una piena autonomia. Solo chi ha gustato la libertà, può capire il desiderio di trovare dovunque analogia con essa, di estenderla a tutto l’universo. (F. Schelling, Ricerche sulla libertà umana). Chi ti ama o vuole conquistare il tuo cuore, deve saper rispettare radicalmente la tua personalità libera e indipendente.

Vergine – Va molto meglio. Lo dite con garbo. Non vi piacciono le dichiarazioni sfacciate. Poi venerdì 21 vi trovate in prima fila a tagliare il nastro del solstizio estivo che inaugura la stagione calda. E scalda anche voi. Così stare in pole position, per un segno che ha sempre preferito abitare il silenzio, è un grande passo avanti. Merito della Luna piena che non concede timidezze. Avete gli occhi di tutti addosso. E non vi dispiace affatto. La parola chiave della settimana: avanzare. Venere e Marte sono un ricostituente, un coach che risveglia la forza di volontà, uno psicanalista non barboso che ti aiuta a riordinare cantine e solai dell’inconscio, un maestro di crossit che leviga i muscoli alla perfezione. Sei elastica e scattante, più leggera, capace di non dar peso alle cose che pure continui a rispettare nella loro realtà oggettiva. Questo sciogliersi che fino a qualche giorno fa sembrava lento, adesso appare di colpo, liberatorio, euforico. Per quanto il tuo carattere possa raramente deinirsi così.

Bilancia – Non sottovalutate il transito di Mercurio, pianeta della parola, nel segno ostile del Cancro. È polvere da sparo sulla diplomazia che produce un corto circuito tra parole e silenzio. Così vi sfuggono frasi inaspettatamente crudeli per un Bilancia. Sia in ufficio che in famiglia. Capaci di dar fiato a una rabbia compressa che vi libera da quell’annuire che vi accompagna da una vita. Non è più tempo di bleffare con gli altri e con voi stessi. Ora si gira pagina. La parola chiave della settimana: verità. Non si può dire che giugno sia il mese migliore di tutto il tuo anno. Marte e Mercurio, veri cattivi maestri quando arrivano in aspetto critico, sono in sincronia con tanti piccoli problemi e impicci, e soprattutto possono suggerire alla tua mente valutazioni sbagliate, giudizi imprecisi, decisioni pericolose e sbagliate. Attenta. La buona notizia è che i due pianeti ormai sono entrati nella terza decade, quindi le nate in settembre e progressivamente quasi tutte le nate i seconda decade, possono ritenersi ormai fuori dal peggio.

Scorpione – Marte e Mercurio in Cancro sono pianeti d’acqua complici. Emotivi ma lucidissimi. Grande sinergia tra forza di volontà e intuizione. Ecco la miscela vincente di una settimana dominata dalla Luna Piena. Il transito da sfruttare sul lavoro che porta al risultato: progetti e alleanze anche all’estero. E il cuore dove è finito? Dopo essere stato dimenticato come un asciugamano in palestra, ritorna a casa. E diventa abbraccio che in silenzio rinsalda l’affetto. La parola chiave della settimana: recupero. Alta qualità. Non sempre capita. Tu sai che cedere al piacere facile che si trae appagando un desiderio, può aievolire la grandezza possibile e più ampia di quel desiderio stesso. Visione di un punto finale che comporta un percorso preparatorio, da cui si generano altri piccoli desideri collaterali. La felicità, come in una partita a scacchi, non si conquista togliendo all’avversario una pedina o un alfiere, è costruzione di strategia e schemi, che alla ine portano all’intenso e ineguagliabile traguardo dello scacco matto.

Sagittario – La Luna piena in Sagittario è un segnale forte e chiaro: fuori tutti! Anche chi, fino ad ora, non ha avuto il coraggio, tergiversando tra mille alibi. Giove rimarrà nel vostro segno fino al 2 dicembre. È il momento giusto per prendere in mano il timone della relazione. E della vostra vita. Forza: dentro o fuori. Saltate in sella al lavoro, senza girarvi indietro. Non c’è niente di più frustrante dell’esitazione. L’alternativa? È solo la pelle d’oca del rimpianto. La parola chiave della settimana: liberazione. La bellezza è baldanza, anche se non è cosa da mostrarsi per forza al mondo intero. La baldanza è saggezza, jazz incalzante che attraversa tutto il corpo. La saggezza è galoppo senza freni, che non teme limiti e attese, ma limiti e attese li gode, li assapora, perché sa che sono, della sapienza, ingrediente assolutamente necessario. Il galoppo è un amore sempre nuovo, ogni mattina lucidato con cura. Nel pensiero, sulla pelle, dentro il cuore. Giove nel tuo segno. Venere in frenante quadrato solo per chi è nata tra 1 e 6 dicembre.

Capricorno –  Lasciatevi per una volta disturbare dalla vita. Smettete di ripararvi dietro a rigidità e mutismi. Marte e Mercurio opposti sono qui per provocarvi. Perfetto: entrate in colluttazione con loro. Interagite, lottate, spettinatevi. Ora che la Luna piena lo consente, urlate: «No! Cosi non va». Fate spazio alle emozioni, rompete le righe. Fuori dall’assedio si vive che è una meraviglia. Al di là dalle mura si respira un sereno disincanto. Da quel punto dovete ripartire. Parola chiave della settimana: spazio. Anche se non è facile – manca poco alla fine delle antipatiche opposizioni di Mercurio e Marte – procedi secondo il tuo ritmo, senza farti influenzare da nulla, senza guardarti troppo intorno, puntando avanti, come sempre, decisa e perentoria. La danza della vita non ti spaventa. A volte anche il tuo amore deve aspettare. A volte diventa poesia sofferente. «Le poesie hanno i lupi dentro tranne una, la più meravigliosa di tutte, lei danza in un cerchio di fuoco e si sbarazza di ogni sfida con una scrollata di spalle» (Jim Morrison).

Acquario –  Ed è subito estate. La settimana si apre con la Luna piena e chiude con il solstizio del 21. Vi trovate ostaggio di un futuro caldo, avvolgente. Siete dentro a un’altra stagione. Testa e armadi nel caos, tra file da chiudere, mail a cui rispondere, cappotti e costumi. Venere accende il guizzo nello sguardo, e tenta di distrarvi ma con Marte e Mercurio tenete la testa bassa sul lavoro. E restate così, tra lievità e impegno. Voglia di ridere e obblighi. La parola chiave della settimana: futuro. Liberté. La pensi come Marx, come Juliette Mitchell, come Fourier. Il grado dell’emancipazione femminile è la misura naturale dell’emancipazione universale. Acceleri il passo. Nessuno ti mette sotto. Non c’è prepotente che ti impone quello che devi o non devi fare. Ti liberi dell’idea issa, della cocciutaggine, delle ostinazioni, della testardaggine. All’improvviso decidi di cambiare strada e lasci ai nevrotici i soliti percorsi. Non devi rendere conto a nessuno tranne che a te stessa. Il tuo amore apprezza e non ti soffoca.

Pesci – È bella la tonalità di questa settimana. Schiarita dalla Luna piena del 17 che illumina un benessere dentro di voi, come se fosse scesa una scintilla felice. Sarà merito del solstizio d’estate? Sta di fatto che riuscite a spazzare via l’ansia del quotidiano, l’agitazione familiare, via, via tutto. E con un lungo respiro entrate in contatto con una piccola pace. Irrisoria, ridicola? Può darsi. Eppure straordinariamente salutare. La parola chiave della settimana: ossigenarsi. Si affievolisce il ricordo di ciò che ti ha fatto soffrire, nel passato più o meno recente. Aumenta il senso di purificazione, di autentica leggerezza. Si trasforma in una più salda e profonda consapevolezza, che l’emozione non può più far volare come un fragile petalo di fiore. L’amore risponde al richiamo del cuore e al cenno del tuo battito di ciglia, Per sentirti viva e gustare l’intensità di ciò che provi, non hai più bisogno di coltivare sofferenze, come fossero amiche da rivedere di tanto in tanto per risvegliar lo spirito.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *