Studentessa guadagna 1300 euro al mese vendendo biancheria intima

Una studentessa riesce a guadagnare oltre 1300 euro al mese comprando biancheria intima nuova e rivendendola a prezzi che variano a seconda di quanto è stata usata.

Ognuno di noi almeno una volta nella vita ha pensato ad un modo alternativo per riuscire a guadagnare dei soldi in più. Sono pochi quelli che hanno realmente voglia di faticare per ottenere uno stipendio, per cui molta gente cerca di inventare qualcosa di diverso per riuscire a guadagnare in modo più semplice, veloce e meno faticoso.

Il web in questo senso ha decisamente aiutato, perché grazie a questo mondo virtuale si possono trovare tante scappatoie (più o meno serie) per riuscire a mettere da parte qualche soldino in più. Molte persone, per esempio, scelgono di vendere oggetti che hanno in casa, che trovano in giro o che creano con le loro mani. Può essere una grande soddisfazione vedere quanto si riesce a guadagnare bene.

Pensate che una studentessa di 21 anni riesce a guadagnare 1300 euro al mese vendendo biancheria intima usata online. Lei stessa ha spiegato come riesce a vendere le sue mutande usate e pagarsi gli studi. Sembra folle? Lo è, ma stiamo parlando di fatti inspiegabilmente accaduti.

Studentessa guadagna 1300 euro al mese vendendo biancheria intima usata

La ragazza compra la biancheria intima a pochi euro al paio, per poi rivenderla usata a ben 90 sterline l’una. Le cifre precise si basano su quanto la biancheria è stata usata prima di rivenderla, ma ci sono persone che sono disposte a pagare di più per avere dei selfie di lei che la indossa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *