La figlia vive troppo all’occidentale, il padre tenta di darle fuoco gettando la benzina

La figlia vive troppo all'occidentale, il padre tenta di darle fuoco gettando la benzina

Non riusciva ad accettare la voglia della figlia di integrarsi in italia accusandola di vivere troppo all’occidentale. Questo sarebbe stato sufficiente a far scattare l’ira del padre che tenta di darle fuoco gettandole benzina addosso.

La figlia troppo all’occidentale

Nel corso di questi anni sono state diverse le news che raccontano di giovani donne uccise o picchiate dai propri familiari perché hanno deciso di cambiare il loro stile di vita, senza abbandonare le loro radici, ma decidendo di vivere all’occidentale. Si tratta di un cambiamento troppo radicale per uomini che non riescono ad accettare la troppa intraprendenza di una mamma, moglie, sorella o figlia.
Che sia un outfit, o un amore per un ragazzo che non appartiene alla loro cultura, tutto fa paura a chi vive in Europa ma non vuole integrarsi. Questa è una cosa che sa benissimo donna marocchina di 34 anni che, nel 2016 a Sarzana, ha scatenato le ire del marito che l’ha picchiata perché viveva all’italiana. Un nuovo episodio di violenza è capitato ad Arcade dove un uomo ha cercato di dar fuoco alla figlia quindicenne perché viveva troppo all’occidentale.

Getta benzina addosso alla figlia

Una storia davvero sconvolgente, secondo quanto reso noto nel corso il 17 giugno 2019, un marocchino residente insieme alla famiglia ad Arcade, nei pressi di Treviso ha cercato di dar fuoco la figlia. L’uomo era ormai stanco di quella figlia troppo intraprendente e troppo simile ai ragazzi della sua età, italiani. Spensierata e desiderosa di una vita da adolescente qualsiasi, un po’ lontana dalle rigide regole che la sua cultura le imponeva.

La cosa non è stata accettata dal padre pronto a porre rimedio in modo permanente in modo drastico. Il marocchino aveva organizzato tutto perfettamente, quando la ragazza si trovava in casa le ha gettato benzina addosso… Ma il suo piano non trova la giusta esecuzione, l’accendino non ha funzionato e l’incendio non è divampato.

Non era ligia ai precetti dell’Islam

Lontana dalla sua cultura con il desiderio di una vita diversa da quello che il padre aveva in serbo per lei che, come una qualsiasi quindicenne italiana, voleva solo essere come i suoi coetanei e fare ciò che le veniva precluso. Tutto questo per il padre era diventato davvero insopportabile e vedeva la figlia come una vera e propria ribelle, che voleva vestire all’occidentale e che non era più ligia ai precetti religiosi dell’Islam.
Secondo quanto dichiarato da Ilmessaggero.it, l’uomo si è recato nella stanza della ragazza con l’esplicito scopo di dar fuoco ai vesti che aveva in dosso. Le ha gettato la benzina, ma l’accendino non funzionante ha salvato così quella quindicenne che, infondo, voleva solo essere come i suoi coetanei

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *