In coma etilico: paziente vivo grazie alla trasfusione con 15 lattine di birra

Era in gravi condizioni, poi i medici lo salvano grazie alla birra. Nguyen Van Nhat ha rischiato di morire di avvelenamento da alcol, i medici credevano che non ci fosse più nulla da fare per lui, ma prima hanno fatto un ultimo disperato tentativo riempiendogli lo stomaco con 15 lattine di birra. Il metodo, sicuramente insolito, ha però funzionato e il 48enne è riuscito a sopravvivere.

L’uomo aveva un tasso alcolemico di circa 1000 volte superiore al limite consentito per legge, come riporta anche il Daily Mail, quando è arrivato nell’ospedale di Quang Tri, in Vietnam, le sue condizioni erano disperate. L’uomo è stato messo in terapia intensiva: «Per salvargli la vita, abbiamo trasfuso tre lattine (un litro) di birra per rallentare l’elaborazione del metanolo da parte del fegato», poi hanno continuato con una lattina per ogni ora che passava, e arrivati alla 15esima ha iniziato a riprendersi.

Il medico ha spiegato che dopo l’assunzione di massicce quantità di alcol, pur smettendo di bere, l’intestino e lo stomaco continuano a rilasciare alcol. Questo alcol rischia di ossidarsi e diventare velenoso per il nostro organismo, la continua somministrazione di alcol ha dato tempo ai medici di ritardare questo processo di ossidazione e fare in modo che la dialisi facesse effetto.

Fonte: https://www.leggo.it/esteri/news/paziente_coma_etilico_salvo_grazie_birra-4239651.html

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *