Incidente mortale, tir perde il cassone e il carico investe una ragazza

Una ragazza di 29 anni è rimasta uccisa in un incidente stradale nel pomeriggio di oggi, 20 giugno, sull’asse mediano, nel tratto tra l’Ipercoop di Afragola e l’innesto sull’autostrada Napoli-Roma.  La vittima è Imma Papa, ventinovenne originaria di Forchia, nel Beneventano, che lavorava all’aeroporto di Capodichino. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, che sono intervenute sul posto in seguito all’allarme, un camion che procedeva in direzione Acerra avrebbe perso lo “scarrabile”, il cassone dove viene stoccata la merce da trasportare; i portelloni si sarebbero sganciati e il carico si sarebbe quindi riversato nella corsia opposta, proprio mentre stava arrivando la vittima a bordo della sua Fiat 500.

La ragazza, che viveva con il marito e la figlia di soli due anni ad Arienzo, sarebbe stata investita in pieno e travolta da quintali di patate, che non la avrebbero lasciato scampo; inutili i tentativi di soccorso: quando i medici sono arrivati sul luogo della tragedia già non c’era più nulla da fare. Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia stradale di Napoli e quelle della Polstrada del Compartimento di Nola. I rilievi sono ancora in corso. L’incidente ha causato il blocco della circolazione, che è attualmente ancora paralizzata per consentire i rilievi delle forze dell’ordine. Ancora non è chiaro il motivo per cui lo scarrabile si sia staccato dal tir: potrebbe essersi trattato di un errore di manovra o di un guasto nel meccanismo di agganciamento, ma al momento non si esclude che il cassone fosse carico oltre il limite consentito e che l’eccessivo peso abbia compromesso i sistemi di sicurezza facendolo sganciare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *