Ragazzo musulmano diventa carabiniere: la bellissima storia di Badar Eddine

Ragazzo musulmano diventa carabiniere: la bellissima storia di Badar Eddine

Ogni anno sono sempre tantissimi i ragazzi che cercano di realizzare il proprio sogno nel tentativo di entrare nell’arma dei carabinieri. Questa è una cosa che sa benissimo Badar Eddine, il carabiniere musulmano che ha da poco giurato fedeltà all’arma.

205° anniversario dell’arma dei carabinieri

Non molte settimane fa è stato celebrato il 205° anniversario dell’arma dei carabinieri, un evento importantissimo che ha coinvolto tutte le stazioni presenti sul territorio nazionale. L’evento è stata l’occasione perfetta per ringraziare tutti i militari dell’arma che, ogni giorno, sono in prima linea per garantire l’ordine pubblico, mettendo la loro vita in pericolo. Facciamo riferimento alla morte Emanuele Anzini, travolto e ucciso durante le ore di servizio al posto di blocco nei pressi di Bergamo. Questa triste vicenda però è seguita dalla bellissima storia di Badar Eddine che ha realizzato il suo sogno diventando un carabiniere e giurando fedeltà all’arma.

Ragazzo musulmano diventa carabiniere

In periodo storico dove spesso nel salotti televisivi si parla di parla di integrazione, accoglienza e immigrazione, ecco che arriva la bellissima storia di Badar Eddine un ragazzo di 23 anni che ha realizzato il suo sogno di diventare un carabiniere. Badar è nato a Santa Maria Capua Votere, in provincia di Casera, da una famiglia musulmana ma, durante tutta la sua vita, ha vissuto seguendo le tradizioni della sua cultura e religione, senza mai trascurate quanto di bello abbiamo in Italia. Non a caso, Badar, ha sempre nutrito il desiderio di mettersi in prima linea per la tutela degli altri, sposando in pieno gli ideali dei carabinieri che ogni giorni fronteggiano ogni tipo di crimine e di emergenza. La voglia di tentare il concorso per il ventitreenne è scattata quando si è trasferito a Bergamo riuscendo così a realizzare il suo sogno.

La bellissima storia di Badar Eddine

L’integrazione dunque comincia a farsi spazio anche nelle forze armate italiane grazie all’ingresso di un carabiniere musulmano nell’arma. A raccontare la bellissima storia di Badar Eddine è stato il quotidiano Today che ha riportato le dichiarazioni della mamma, presente il giorno del giuramento. La donna sulla nuova vita del figlio ha dichiarato: “Ha incontrato i valori che sono propri di ogni famiglia”, dichiara la donna parlando del desiderio e la vocazione del ragazzo nel voler poter aiutare con ogni mezzo possibile gli altri. La donna ha anche affermato: “Mio figlio mi ha spiegato che rappresentano ufficialmente la sua appartenenza all’Arma. Per noi è stato un onore“.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *